Input your search keywords and press Enter.

L’articolo 65 del Ddl sulle liberalizzazioni

Non si arresterà lo sviluppo del fotovoltaico. Il Ddl sulle liberalizzazioni, infatti, permetterà di continuare a realizzare i progetti in corso. Così il presidente delle Industrie fotovoltaiche italiane (Ifi), Alessandro Cremonesi, commenta in maniera positiva il provvedimento, prendendo atto con favore dello stralcio dell’articolo 65, voluto dalla commissione Industria del Senato.

“E’ il risultato – afferma – di una collaborazione virtuosa tra politica e associazioni del settore che hanno saputo mettere in evidenza il danno economico e l’incongruenza di una norma che aveva un inaccettabile valore retroattivo. Ora gli impianti fotovoltaici in costruzione sui terreni agricoli possono tornare ad accedere al conto energia. Questo consentirà di portare a termine i progetti avviati che avevano subito un stop con ingenti danni per chi aveva già sostenuto gli investimenti”.

Con oltre 120 milioni di euro di investimenti già effettuati e 80 milioni di investimenti previsti nei prossimi due anni, 700 MW di moduli prodotti nel 2010, il Comitato IFI annovera fra i soci fondatori le principali aziende italiane produttrici di celle e moduli fotovoltaici che rappresentano oltre l’80% della produzione nazionale. I soci del Comitato IFI: Azimut, Brandoni Solare, Cappello Alluminio, Eclipse Italia, Energyglass, Energica, Ferrania Solis, Marcegaglia Buildtech, MX Group, Renergies Italia, Solarday, Solsonica, Spsistem, Torrisolare,Vipiemmesolar, Xgroup.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *