Input your search keywords and press Enter.

L’analisi sulla gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici

Tutela dell’ambiente e risparmio energetico sono possibili grazie ai rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE). Nel 2011 Ecodom, Consorzio italiano recupero e riciclaggio, ha gestito in tutta Italia circa 86.400 tonnellate tra frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie da cui ha ricavato: 56.889 t di ferro, 2.534 t di alluminio, 1.548 t di rame e 6.831.000 kg di plastica.

Grazie al processo di trattamento e riciclo realizzato dagli impianti, 1.671.000 tonnellate di anidride carbonica (CO2) non sono state immesse nell’atmosfera (un effetto equivalente a quello che darebbe in un anno un bosco grande come l’intera provincia di Milano) ed è stato evitata la dispersione di una significativa quantità di gas che danneggiano lo strato di ozono.

L’utilizzo delle materie prime (ferro, alluminio, rame e plastica) ottenute dal riciclo delle 86.400 tonnellate di RAEE (42.000 t del Raggruppamento R1 – frigoriferi e condizionatori – e circa 44.400 t del Raggruppamento R2 – altri grandi bianchi), inoltre, ha comportato un risparmio energetico di circa 614.685.000 kW rispetto a quanto sarebbe stato necessario per ottenere le stesse quantità di materie prime “vergini”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *