Lame, grotte, fenicotteri e storia nell’Ecoweekend “delle Palme”

Tour a Monte Spigno

Un nuovo Ecoweekend alle porte. Con la primavera ormai entrata nel vivo e l’allentamento delle restrizioni legate alla pandemia, il fine settimana si apre a una serie di soluzioni all’aria aperta tra escursioni e gite fuoriporta.

Sono protagonisti anche i bambini, come dimostra l’appuntamento targato Paleolab. Una paleo-passeggiata in una delle lame più affascinanti e ricche di storia della costa tra Monopoli e Polignano alla scoperta del fantastico mondo dei fossili.

L’appuntamento con Paleolab

Domenica, come in un museo all’aria aperta si cammina da Cala Incina fino all’incantevole Grotta di Sella, tra i depositi calcarenitici plio-pleistocenici alla ricerca di ricci, bivalvi e rudiste fossili che raccontano la biodiversità del passato e degli animali marini del presente. Un tuffo nella storia geologica per bambini che, come dei veri paleontologi simulano una “caccia al fossile”, analizzando i reperti ritrovati e realizzando, in un laboratorio manuale, dei veri calchi di ammoniti, trilobiti e denti di squalo. Info 3484966368

Chjéne Chjéne sul Gargano

Il 10 aprile Mooveng, in collaborazione con Masseria Sitizzo e Gargano Natour, organizza un Open Day con tante attività tra le quali il trekking ad anello sulla cima di Monte Spigno, seconda cima del Gargano per altezza con i suoi 1008 m. Il trekking è molto impegnativo, con il tratto iniziale che supera il 30% di pendenza in salita (dopo i primi 2km il percorso diventa nettamente più facile). Per questo motivo il trekking è rivolto solo a camminatori esperti.

Un appuntamento in cui si racconta del paesaggio carsico di Monte Spigno, della vegetazione a queste quote, degli “jazzi”, infine della triste storia di un uomo che qui perse la vita nella Seconda Guerra Mondiale. Info garganonatour.com

Puglia Archeotrekking

Tra gli appuntamenti di PugliArte, domenica 10 è in programma “Puglia Archeotrekking – La costa di Monopoli e le sue Torri”. Si parte da Torre Cintola, una delle tante torri di avvistamento volute da Pietro da Toledo. Si passeggia poi per la via Appia Traiana per scorgere insediamenti rupestri e ipogei. Passeggiando per seminativi e oliveti secolari, si riprende la costa e, tra lussureggianti ginepri si giunge all’Abbazia di Santo Stefano: gioiello architettonico incastonato in un promontorio tra due porti naturali, scelta dai Cavalieri di Malta quale quartier generale dell’omonimo feudo gerosolimitano. Info 3403394708.

Picnic senza plastica

Sabato 9 aprile a Bari, dalle 10, è in programma l’appuntamento con Picnic senza plastica a Gargasole. Dopo la Festa dell’albero di novembre ecco un’altra bella giornata in natura. Si torna a calpestare l’erba, per conoscere tante realtà che operano nel territorio, a mettersi in gioco con laboratori per grandi e piccini o danzare e nutrire anche i corpi con qualche cibo tipico da gustare insieme. Rigorosamente plastic free.

Lama di Penzieri

Lama di Penzieri

Un’avventurosa passeggiata in natura, tra odori e colori primaverili per ritrovarsi ad ammirare un incantevole paesaggio. L’occasione è data dalla visita alla Lama di “Penzieri” Grottaglie. Primo appuntamento sabato 9 aprile nel pomeriggio, secondo appuntamento domenica 10 mattina. Info 3423125196

Speleo Statte

Il Gruppo Speleo Statte organizza un percorso tra storia e natura. Sabato 9 aprile all’interno del parco megalitico sarà possibile ammirare il Dolmen di San Giovanni. Il percorso terminerà con una #degustazione in masseria. Info 3534123514

Murgia Shelters

Trekking della grotta sacra. Domenica 10 aprile è in programma l’appuntamento con ‘Murgia Shelters’ ad Altamura. Sono molti i tesori di cui la Murgia è guardiana e la Grotta di Curto li Rizzi è uno di questi: una grotta nascosta tra la pietra e custodita da una pianta di fico, invisibile persino al visitatore più attento. Probabilmente luogo di culto e forse un tempo anche di pellegrinaggio sui vecchi tratturelli che conducevano fino ad Altamura. E’ l’esplorazione di una piccola parte di Puglia intatta nel suo fascino, che riesce ancora a stupire, con i suoi grandi spazi e le enormi distanze tra un insediamento umano e l’altro. Info 3471152492

Alla scoperta di Trepuzzi

Passeggiata guidata nel territorio di Trepuzzi. Dal centro storico alla campagna lungo il Sentiero della Salute alla scoperta dei tesori nascosti intorno a Lecce.

Il tour in programma domenica esplora il territorio di Trepuzzi, con un percorso ad anello che spazia tra il il borgo e la campagna affacciata sulla Valle.  Il percorso include la visita della Chiesa Madre dedicata a Maria Santissima Assunta in Cielo, contraddistinta da una svettante torre campanaria neobarocca. A pochi passi il Palazzo Petrucci o Castello Vecchio. Lungo il cammino meritano una visita la Cappella di S. Antonio Abate e la Chiesa di San Giuseppe, piccola ma riccamente decorata. Proseguendo tra case a corte e palazzi, si lascia il centro abitato per dirigersi in campagna seguendo il suggestivo “sentiero della salute”. Info: www.fluxuscooperativa.com

Il Sentiero dei Fenicotteri

Il Sentiero dei Fenicotteri

Ecoweekend anche per Naturalmente Salento, che sabato propone una affascinante escursione naturalistica alla scoperta  della Riserva Naturale Regionale Orientata.

La Riserva si estende esclusivamente nell’ambito del territorio comunale di Porto Cesareo e comprende due siti di interesse comunitario (SIC): “Palude del Conte – Dune di Punta Prosciutto” e “Porto Cesareo”. Nel perimetro della riserva, rientra uno dei tratti di costa più belli della zona, quello di Punta Prosciutto e di Lido degli Angeli, lungo sentieri naturalistici caratterizzati da alte e lussureggianti dune secolari ricoperte di macchia mediterranea. Alle spalle delle dune, la zona umida formata da vasti canneti e da bacini di bonifica.

Con un trekking si raggiunge il Bosco dell’Arneo, contiguo alla zona umida, ultimo lembo rimasto della fitta boscaglia che un tempo caratterizzata l’Arnèo. Alla riserva si aggiungono anche gli isolotti di Porto Cesareo, il colle Belvedere e la penisola della Strea. Nella riserva naturale orientata si inseriscono alcune oasi naturali e aree di interesse, in particolare si individuano due nuclei territoriali distinti: i boschi di Cuturi e Rosa Marina insieme alla Foce del Chidro, nell’entroterra, e un secondo nucleo, caratterizzato dalla vegetazione tipica di un ambiente costiero con forte salinità, costituito dalla Salina dei Monaci, dalle dune di Torre Colimena, esplorando il Sentiero dei Fenicotteri.  Info: 338-7799477.

Sui ponti dell’Acquedotto Pugliese

Trekking panoramico sul canale principale dell’Acquedotto Pugliese lungo i verdi paesaggi del Canale di Pirro
È di sicuro una delle escursioni in cui le guide della Cooperativa Serapia si sentono maggiormente “a casa”. Il trekking partirà sabato 9 dalla chiesetta rurale di Cocolicchio, frazione collinare tra le più suggestive e ricche di storia di Fasano. Camminando tra piccoli sentieri e antichi tratturi, tra fragni, roverelle monumentali e orchidee spontanee si giunge al canale principale dell’Acquedotto Pugliese, su cui, a volte, si può addirittura apprezzare la scroscio dell’acqua mentre scorre. Proprio questo tratto dell’Acquedotto Pugliese, e cioè quello che da Locorotondo si spinge verso Alberobello e Putignano è tra i più interessanti dal punto di vista paesaggistico, naturalistico, architettonico e storico ma anche dal punto di vista del folklore. Di certo il luogo più “magico” è il Ponte di Cecca: un panorama mozzafiato sul patchwork agrario del Canale di Pirro, una decina di campate straordinarie per altezza e ingegneria, e mille storie, una diversa dall’altra, su Cecca e il suo tesoro. Info 3470081412.

Articoli correlati