Input your search keywords and press Enter.

La Toscana ed il piano regionale “Rifiuti Zero”

Ridurre la produzione dei rifiuti di almeno il 15% entro il 2017 e raggiungere il 75% di raccolta differenziata. Sono due obiettivi a cui la Toscana può mirare attraverso il Piano regionale Rifiuti Zero, elaborato dal Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori.

Il documento contiene le linee guida per la Regione, individuate da un team di esperti coordinato dal papà di Rifiuti Zero Rossano Ercolini, vincitore Goldman Environmental Foundation.

Il lavoro del Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori sarà approfondito sabato 7 settembre, nel corso del seminario Piano alternativo rifiuti per la Toscana. L’incontro si terrà a partire dalle ore 9.30, all’auditorium del Centro socio sanitario dell’Azienda usl 2 in piazza Aldo Moro a Capannori. La giornata di studi è promossa dal Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori (LU).

Parteciperanno: il sindaco di Capannori Giorgio Del Ghingaro; Paul Connett, primo ricercatore e promotore della strategia Rifiuti Zero su scala mondiale e membro del comitato scientifico dell’Osservatorio Rifiuti Zero; Rossano Ercolini, coordinatore del Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori; Fabio Lucchesi, coordinatore regionale dei Comitati per la Legge Rifiuti Zero.

Dopo l’approfondimento sui punti salienti del documento, alle ore 17 sarà proiettato Trashed, il film documentario di Candida Brady con Jeremy Irons uscito nelle sale cinematografiche nello scorso mese di giugno. Seguirà un dibattito aperto.

La partecipazione alla giornata è aperta a tutti anche se è preferibile comunicare l’iscrizione al numero di telefono 339/1686201 (Fabio Lucchesi).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *