Input your search keywords and press Enter.

La Puglia non vuole trivelle in mare

La Puglia ha il suo modello di sviluppo energetico e continuerà a difenderlo. La regione ribadisce soprattutto che “non vuole trivelle in mare”. In questa direzione si pone il commento del consigliere regionale Franco Pastore all’intervento del ministro Corrado Clini, a Mediterre 2012. “La Puglia – sottolinea – è più che autosufficiente per l’energia e chiunque voglia vada altrove a installare nel nostro mare trivelle e piattaforme che possano deturparne la bellezza e comprometterne flora e fauna, oltre che la fruibilità turistica. La Puglia – continua Pastore – ha già da tempo espresso la sua posizione in merito, eppure si continua a provarci e a proporre un modello di sviluppo che non vogliamo. Abbiamo scelto e deciso altro e ciò faremo rispetto a quanto detto dal ministro Corrado Clini circa il progetto “Powered”, sull’eolico in Adriatico che prevede l’installazione di anemometri in mare e lungo le coste”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *