Input your search keywords and press Enter.

La Puglia nella consulta femminile del BES

La sostenibilità è diventato uno degli aspetti per fotografare la situazione dell’Italia. A concorrere a definirlo ci sarà anche la Puglia. Il nuovo indicatore si chiama BES (benessere equo e sostenibile). La Consulta regionale femminile pugliese, infatti, fa parte del gruppo di lavoro nazionale che dovrà individuare dodici “dimensioni del benessere”, interrogando direttamente gli italiani. L’organismo ha una propria rappresentante, Giovanna Loiudice Abrescia, nel Comitato di indirizzo costituito a Roma, capofila con l’ISTAT dell’iniziativa, che vede impegnate le Consulte di Piemonte e Lazio, parti sociali e associazioni. Si apre, a questo punto, una fase di consultazione pubblica allargata ai cittadini, per raccogliere contributi soggettivi sulla percezione del grado di benessere sociale.

La Consulta femminile pugliese, quindi, sollecita il coinvolgimento dei pugliesi. È attivo il sito www.misuredelbenessere.it al quale tutti possono accedere (lavoratori, professionisti, donne, casalinghe, pensionati, giovani) che consente quindi di condividere commenti e, soprattutto, di intervenire attraverso proposte e approfondimenti.  I risultati della consultazione consentiranno la scelta definitiva dei domini del BES, per poi selezionare gli indicatori statistici più significativi della realtà italiana.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *