Input your search keywords and press Enter.

La Puglia muove verso l’edilizia sostenibile

Edifici a energia quasi zero arriva a Bari ed è già un successo, con oltre 800 partecipanti. Il convegno – promosso da Agorà, Edilportale e Archiportale – mira a discutere delle normative sulle prestazioni energetiche degli edifici (tra cui la nuova Direttiva 2010/31/UE) e della loro influenza sulle soluzioni nell’edilizia. In Puglia l’importanza dell’efficienza energetica tarda ad affermarsi: infatti ancora minima è la domanda del mercato in merito. Le resistenze sono dovute in primis ai costi a problemi legati alla localizzazione: in centro non sempre è possibile un intervento di razionalizzazione energetica. «È necessario favorire l’immissione sul mercato di edifici in classe A, attraverso operazioni di marketing, per trovare riscontro nella domanda», ha commentato Salvatore Matarrese, Presidente di ANCE Puglia.

Intanto in Puglia è in partenza il rinnovo della legge 13 sull’edilizia sostenibile della Regione, come annunciato da Angela Barbanente, assessore alla Qualità del Territorio. «L’obiettivo – ha spiegato la Barbanente – è quello di individuare le criticità applicative e trovare le soluzioni più adeguate. Uno dei problemi maggiori è quello dell’inerzia delle Pubbliche Amministrazioni locali, che sono lente e fanno resistenza di fronte all’innovazione: bisogna trovare gli strumenti più adeguati perché si diano da fare. Uno degli obiettivi della Regione è quello di determinare un’accelerazione degli effetti positivi che le leggi approvate possono determinare per una maggiore qualità del costruire».

Print Friendly, PDF & Email