Input your search keywords and press Enter.

La Murgia vista dai cicloturisti

Scoprire la Murgia in bici. E’questo il senso del progetto CicloMurgia che, ideato e realizzato nell’aprile 2009 dai tranesi Filippo Tito e Luca Palmieri, partirà concretamente subito dopo l’estate. Mission del progetto, la realizzazione di un turismo sostenibile attraverso un’efficace comunicazione del territorio, che punti alla valorizzazione del patrimonio naturalistico e culturale dell’Alta Murgia, mediante la promozione e la gestione di servizi per il cicloturista. Vincitore del bando regionale “Principi Attivi. Nuove idee per una Puglia migliore”, CicloMurgia nasce dalla passione per questo territorio da parte dell’ideatore Filippo Tito, da anni studioso dell’alta Murgia, di cui ha esaminato i possibili percorsi ciclabili, mappando circa 350 chilometri di sterrato.

La Murgia nei pressi del comune di Andria

La Murgia nei pressi del comune di Andria

«Dopo un anno dedicato allo studio del territorio, dall’enogastronomia locale all’architettura pastorale, adesso siamo nella fase di start up del progetto CicloMurgia – ci dice il dott. Tito – che partirà subito dopo l’estate con una vera e propria offerta di pacchetti cicloescursionistici completi di guida ambientale». Dal prossimo autunno, infatti, saranno approntati dei pacchetti cicloturistici comprensivi di noleggio bici e, per chi volesse, anche di pernottamento o ristorazione in una delle 10 aziende agrituristiche partner del progetto e disseminate in tutto il territorio dell’Alta Murgia.

bicicletta«A questo proposito – chiarisce Filippo Tito – abbiamo già provveduto alla selezione e alla formazione delle aziende consorziate, sia sulle modalità di gestione della domanda cicloturistica che sulla ciclo-meccanica, fornendo le stesse aziende dell’attrezzatura indispensabile per l’assistenza tecnica alla clientela». Tra le attività svolte sino ad oggi, oltre alla creazione di un “marchio di qualità per il cicloturismo”, la mappatura di 11 itinerari diversi e la realizzazione di un libretto di viaBIggio, sia cartaceo che scaricabile on line dal sito www.ciclomurgia.com;  con le indicazioni dei percorsi ciclo escursionistici “ad anello” su strade sterrate e percorribili in bici. In cantiere, anche la creazione di un’officina meccanica per l’assistenza tecnica in ognuna delle 10 aziende consorziate.

CicloMurgia è rivolto ai turisti, ma anche agli amanti di questo territorio, ai ciclisti e non, a chiunque voglia scoprire la pseudosteppa murgiana, tra puli, doline e lame, seguendo diversi tragitti, dal più semplice a quello più avventuroso «ma che permetta a chiunque – dice il dott. Tito – di godere di una giornata all’aria aperta, immerso nella natura, e che consenta di scoprire in lunghezza tutto il territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia su strade a bassissima percorrenza automobilistica, immersi in paesaggi suggestivi». Solo il percorso 11, infatti, quello che va da Spinazzola a Santeramo è asfaltato su strade secondarie, quindi in parte percorribile in automobile. Tutti gli altri sentieri mappati sono percorribili esclusivamente in mountain bike. «L’obiettivo – spiega l’ideatore di CicloMurgia – è dunque quello di sviluppare strategie ed iniziative che valorizzino l’“esistente” in un’ottica di sostenibilità, stimolando un’offerta turistica ancora arretrata e producendo così nuove opportunità di lavoro per i giovani. In quest’ottica – chiarisce – la costruzione dei percorsi sarà attenta a integrare tutte quelle aree svantaggiate a causa della mancanza di un’adeguata attività promozionale o della difficile accessibilità dei luoghi».

Parco Nazionale dell'Alta Murgia nei pressi del comune di Santeramo in Colle (BA)

Parco Nazionale dell'Alta Murgia nei pressi del comune di Santeramo in Colle (BA)

Si può richiedere il libretto di viaggio scrivendo all’indirizzo info@ciclomurgia.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *