Input your search keywords and press Enter.

La mobilitazione di comitati ed associazioni per Lama San Giorgio

Riqualificare e tutelare un patrimonio del territorio barese: si muove da qui la mobilitazione in difesa della Lama San Giorgio da parte del Circolo Legambiente “Quattro Miglia” Sammichele, l’Associazione “Cieliblù”, l’Agesci Gruppo Scout Casamassima 2, il Comitato per la difesa Lama San Giorgio Casamassima, il Circolo Legambiente “Ecosofia” Noicattaro, il Comitato cittadino “Salviamo Lama San Giorgio” Rutigliano, l’Archeoclub D’Italia “N. Defilippis” Triggiano, il Comitato San Giorgio Mare-Torre a Mare Bari, l’Archeoclub D’Italia Rutigliano ed Italia Nostra Rutigliano.

I comitati e le associazioni per la difesa della Lama San Giorgio incontreranno lunedì il presidente della Provincia Francesco Schittulli e il vice presidente Nuccio Altieri per affrontare il problema dello scarico di reflui di quattro depuratori nella Lama, riconosciuto come parco naturale dalla Regione Puglia. Saranno presentati i dati delle analisi svolte sulle acque reflue scaricate nella lama dal depuratore di Sammichele attivato il 28 ottobre 2011 e l’incompatibilità del progetto che cementifica l’alveo della lama con la costruzione di un canale (Savanella) da Gioia del Colle alla baia di San Giorgio a sud di Bari presentato dal Consorzio di Bonifica Terre d’Apulia, progetto sul quale è attualmente aperta la procedura di assoggettabilità VIA presso la Provincia di Bari.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *