La mobilità sta cambiando: il futuro alla guida è elettrico – VIDEO

AUTO-ELETTRICA
Dal 2035 nell'UE sarà bandita la vendita di auto col motore a scoppio

Questo articolo, come gli altri che pubblicheremo in queste settimane, è stato realizzato da uno degli studenti del Liceo scientifico “Gaetano Salvemini” di Bari, che ha partecipato al PON 0009707 -FSE e FDR – Apprendimento e socialità: ERGASTERIO – laboratori per comp0etenze – Modulo: UmanaMente-02.  Gli studenti hanno lavorato sul tema del giornalismo scientifico e, più in generale sul tema scottante della corretta informazione e divulgazione. Guidati dalla direttrice di “Ambient&Ambienti” Lucia Schinzano, hanno preso dimestichezza con gli aspetti essenziali della scrittura giornalistica e, in particolare della scrittura di temi “green”. Hanno cercato le fonti, le hanno discusse, le hanno trasformate per ricavarne articoli e si sono cimentati col web journalism. Gli articoli sono stati tutti corredati da video-interviste che gli studenti hanno realizzato con i loro mezzi, e con tanta buona volontà, e sono stati seguiti in questa parte del percorso, dal giornalista Ruben Rotundo. La fase finale è consistita nell’editing. Ne sono venuti fuori articoli che manifestano un approccio semplice eppure molto motivato, e che hanno avuto il merito di rendere i ragazzi più consapevoli verso ciò che vedono, ascoltano o leggono. E questo è un bel traguardo. Buona lettura

 

Auto elettriche. Vantaggi e differenze con i veicoli tradizionali. Gli eventi per far conoscere la mobilità sostenibile

 

di Marika Abatangelo

Disinformazione, disillusione e falsi miti: un mix pericoloso che rende gli italiani sempre molto restii nell’acquistare un’auto elettrica al posto di una tradizionale macchina a combustione. Dal 2035, però, in Europa sarà bandita la vendita di vetture con motore endotermico, che tutti chiamano “a scoppio”; così le uniche superstiti saranno quelle a emissione zero.  

Auto elettriche vs auto tradizionali

Perché, quindi, un italiano dovrebbe acquistarne una, prima che venga obbligato a farlo?

L’acquisto di un veicolo elettrico sembrerebbe più costoso rispetto ad uno tradizionale a causa della batteria e agli alti costi di produzione, ma i veri vantaggi sono evidenti solo sul lungo periodo: primo fra tutti è il valore dell’elettricitàche risulta essere più economica del carburante classico. Facendo un paragone, per percorrere un tratto lungo 100 km, con un’auto a benzina servirebbero circa 12 euro, mentre con una elettrica l’importo si ridurrebbe di tre volte. 

Anche i costi di manutenzione sembrano essere inferiori: a differenza delle auto tradizionali, i veicoli elettrici hanno una meccanica decisamente più semplice e di conseguenza possiedono meno componenti da riparare. 

Questi ultimi poi sono decisamente migliori anche dal punto di vista della difesa, poiché nel loro ciclo di vita richiedono il 58% di energia in meno rispetto a un’automobile a benzina. Il forte appeal di questa caratteristica permette ai veicoli elettrici di poter circolare liberamente nei centri urbani, soprattutto nelle grandi città, evitando Ztl e blocchi del traffico dovuti all’inquinamento. 

Le iniziative

auto elettriche
Per percorrere un tratto lungo 100 km, con un’auto a benzina servirebbero circa 12 euro, mentre con una elettrica l’importo si ridurrebbe di tre volte

Il possedere un’auto a batteria, inoltre, permette di provare nuove emozioni a basso prezzo, viaggiando tra le bellezze dell’Italia, collegando così  luoghi della grande arte italiana a quelli dell’automobile. 

Un esempio è E RAID, evento dedicato alla mobilità sostenibile, che  ha visto impegnate numerose vetture a batteria attraverso le regioni italiane. Quattro sono stati giorni di viaggio su itinerari di diversa lunghezza, per un totale di 1000 km. Il percorso è partito dall’Autodromo Nazionale di Monza venerdì 11 giugno 2021 per poi concludersi lunedì 14 con un ultimo itinerario interamente toscano. I partecipanti all’evento, giornalisti, influencer, VIP e addetti ai lavori del settore automobilistico, hanno potuto così fare la conoscenza con le vetture destinate ad accompagnarli nei 4 giorni di viaggio.

Un’altra manifestazione originale e fortemente innovativa, dedicata al tema strategico della mobilità sostenibile e ad un’economia circolare green, è EV SHOW. L’obiettivo dell’evento è quello di entrare in connessione con il pubblico che intende valutare l’acquisto e l’uso di prodotti a trazione elettrica, che hanno bisogno di informazioni e spiegazioni sul loro  funzionamento e caratteristiche tecniche, soprattutto sui vantaggi. L’intero evento si è svolto tra i 1 e il 4 ottobre 2021 nei Giardini Margherita a Bologna, dove verrà allestito un villaggio, luogo di accoglienza per tutte le famiglie che vorranno immergersi in un mondo totalmente green: sarà possibile vedere e provare in anteprima automobili e biciclette elettriche. «Quale luogo migliore per promuovere la mobilità sostenibile» conferma Marco Scapoli, storico organizzatore di Ev show.

Le auto elettriche sono protagoniste anche nei ELECTRIC DAYS in programma dal 21 al 23 aprile prossimi a Roma. Nei tre giorni attraverso talk, approfondimenti e live social interattivi, si cercherà di rispondere a tre diversi interrogativi: COME? PERCHÉ? QUALE? con l’obiettivo di istruire gli italiani.

Articoli correlati