La Guardia Costiera promuove il mare nelle scuole

Grazie ad un accordo tra Ufficio scolastico regionale e Guardia Costiera Bari in occasione della giornata del mare e della cultura marinara, che diventa la Settimana Blu

 

In occasione della “Giornata del mare e della cultura marinara”, la Direzione scolastica e la Guardia Costiera della Regione Puglia hanno promosso una serie di iniziative intese a promuovere e sviluppare presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado la cultura del mare, intesa come risorsa educativa e scientifica oltre che economica e ricreativa.

Le iniziative sono volte a diffonderne la conoscenza del mare e del patrimonio costiero, nella consapevolezza che la scuola è il miglior veicolo per educare i giovani e stimolare i cittadini ad una maggiore e meglio percepita coscienza civica di tutelare il mare. Risorsa preziosa della Puglia che ne caratterizza costumi, tradizioni, vita sociale ed economica.

Fra le altre, l’iniziativa di maggiore rilievo è il concorso nazionale “La Cittadinanza del mare” rivolto agli studenti e studentesse delle scuole primarie e secondarie di I e II grado indetto dal Ministero dell’Istruzione a cui hanno partecipato numerose scuole pugliesi e il cui esito sarà reso pubblico l’11 aprile nella preziosa cornice del “Forte Michelangelo” a Civitavecchia alla presenza delle Autorità Ministeriali.

L’entusiastica adesione delle organizzazioni di riferimento per il settore marittimo, delle Università pugliesi dell’Autorità di Sistema portuale del Mare Meridionale ha indotto gli organizzatori ad estendere le attività ad un arco temporale settimanale, dando vita alla “settimana blu” (4 – 11 Aprile) , arricchita dall’evento clou, la presentazione dell’opera “Sotto le stelle del Giglio” del pugliese, scenografo e head writer Salvatore De Mola prevista per il 6 aprile presso il Teatro Politeama Italia di Bisceglie alla presenza dell’Autore, del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, il pugliese Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, del Direttore Scolastico Regionale dott. Giuseppe Silipo e del Contrammiraglio Vincenzo Leone Direttore Marittimo della Puglia e della Basilicata Ionica.

Una rete di eventi che si avvale di competenze, strutture e tecnologie che consentono anche il contemperamento dei limiti imposti dalle contingenze e, come accennato, non è mancata l’adesione delle Università pugliesi, così come di molti istituti scolastici, che a diverso titolo parteciperanno mediante conferenze, tenute da docenti nel terminal crociere del porto di Bari, la cui disponibilità è stata assicurata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale, e ospiteranno diversi relatori, fra i quali Ufficiali del Corpo delle Capitanerie di porto e soci dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, con interventi a tema.

Ulteriore apertura all’iniziativa è stata garantita dalla Regione Puglia, concretizzata mediante l’adesione dell’Assessorato alla Pesca all’avvio di protocolli formativi intesi ad avvicinare i giovani al settore che prenderanno spunto da visite ai moto pescherecci e da incontri con i responsabili delle cooperative del settore, sul tema delle potenzialità della pesca in termini di valore aggiunto dell’offerta turistica regionale e della qualità del pescato locale.
Inoltre, con l’Agenzia Regionale per la protezione dell’ambiente sono stati programmati campionamenti in mare, analisi di laboratorio, visite delle sedi e delle strutture tecniche dell’Agenzia alla presenza di piccoli gruppi di studenti.
Infine, ma solo per ordine di elencazione, sono in programma, in più tratti della costa pugliese, iniziative volte alla pulizia dalla plastica delle spiagge e dei fondali marini che hanno visto pari entusiastiche adesioni da parte di Enti locali, associazioni ambientaliste e di volontariato oltre che di numerose classi di scuole.

La settimana blu si apre con l’inaugurazione presso il Terminal Crociere del porto di Bari, alle ore 11:00 del 4 aprile, delle mostre: “Il mare com’Unione Globale – un bene da salvaguardare” a cura dell’associazione culturale “Noi che l’Arte” e “BIARCH Bari città porto” a cura del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura del Politecnico di Bari, e si conclude l’11 aprile con il Convegno “Paesaggio costiero e patrimonio culturale” alla presenza dei vertici delle Istituzioni regionali in cui sarà affrontato il tema della peculiarità e ricchezza della costa pugliese come bene comune da preservare e tutelare nell’interesse delle future generazioni.

Articoli correlati