Input your search keywords and press Enter.

La filiera del biogas: un giacimento verde da esplorare

Impianto a biogas

Si consolida il mercato del biogas italiano, sostenuto dal crescente sviluppo sia del mondo agricolo, sia della filiera dei rifiuti organici. Rispetto al 2010, gli impianti a biogas in Italia sono aumentati di quasi l’82%, incrementando la produzione di oltre la metà (52%). Con oltre mille impianti per una potenza installata che presto supererà i mille megawatt elettrici, l’Italia si conferma secondo mercato europeo dopo la Germania e terzo mondiale dopo la Cina. Soltanto con la produzione di energia elettrica rinnovabile, il settore della digestione anaerobica sarà in grado di innescare al 2020 un valore economico di 3,2 miliardi di euro al netto degli incentivi (fonte Althesys).

Ecomondo e Key Energy, le manifestazioni centrali dell’universo italiano della sostenibilità che si terranno a Rimini Fiera dal 5 all’8 novembre prossimi, ospiteranno una giornata dedicata al biogas, che prevede l’organizzazione di un seminario dal titolo La filiera del biogas: un giacimento verde da esplorare. L’iniziativa punta a mettere a confronto le due anime del biogas, quella che fa capo al reimpiego degli scarti agricoli e quella dei rifiuti organici dalla raccolta differenziata. L’evento è organizzato dal CIB (Consorzio Italiano Biogas) e dal CIC (Consorzio Italiano Compostatori) e vedrà la partecipazione della International Solid Waste Association, della International Energy Agency, della European Biogas Association, della European Compost Network, di Federambiente, di Confagricoltura, di Itabia, CRPA, ENEA, ed Associazione Chimica Verde.

All’incontro, che si terrà venerdì 7 novembre a Rimini Fiera, si farà il punto sullo stato dell’arte del settore sia per quanto riguarda il biogas derivante dalle filiere dei rifiuti, sia per quello proveniente da effluenti zootecnici, sottoprodotti e colture di integrazione. Il seminario approfondirà le tematiche tecniche e strategiche legate alla valorizzazione delle filiere collegate alla produzione del biogas.

La suddivisione delle sessioni nelle diverse tipologie di feedstock che alimenta la produzione di biogas consentirà di descrivere in maniera più ampia i processi produttivi, le normative collegate e le opzioni commerciali per valorizzare questo nuovo prodotto. Sarà quindi dato uno sguardo anche sulle prospettive di sviluppo e sull’innovazione ad esse collegate in una logica che punta a rendere il biogas come ideale piattaforma tecnologica per lo sviluppo della chimica verde italiana.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *