Input your search keywords and press Enter.

La Fiera del Levante festeggia il 50° anniversario della Politica Agricola Comune

In occasione del 50° anniversario della Politica Agricola Comune (PAC), la Commissione europea è presente alla Fiera del Levante a Bari, in programma dall’8 al 16 settembre, padiglione 18 Salone Agrimed, dov’è prevista una serie di iniziative (vedi l’allegato), per presentare la campagna di comunicazione “CAP@50”, volta a celebrare i cinque decenni di vita della politica agricola europea.

È possibile seguire la campagna di comunicazione, che durerà per tutto il 2012, sia attraverso il sito internet, interattivo, 50 anni di PAC, sia grazie a una mostra itinerante, alla diffusione di materiale audiovisivo e opuscoli stampati e attraverso la realizzazione di una serie di manifestazioni previste in tutti gli Stati membri. Per quanto riguarda l’Italia, il 50° anniversario della PAC sarà celebrato a Bari, come previsto dalla Commissione europea – Direzione Generale Agricoltura, d’intesa con la Rappresentanza in Italia e per il tramite della Rete italiana degli Europe Direct – Centri di informazione dell’UE ed in particolare con la collaborazione ed il contribuito dello Europe Direct Puglia e dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, del Consiglio Regionale della Puglia e dell’assessorato alle Risorse agroalimentari.

Nel padiglione della campionaria barese dedicato è possibile visionare una mostra fotografica fornita dalla DG Agricoltura e seguire la realizzazione di un fitto programma di workshop su argomenti complementari e affini alla riforma della PAC 2014-2020 (agricoltura biologica, eco-sostenibilità delle produzioni agricole, ruolo della PAC nella storia dell’integrazione europea, tutela del territorio, pianificazione rurale, ecc.).

Giovedì 13 settembre è previsto un convegno (leggi l’allegato), che si occupa proprio di GAL e nuova Politica Agricola dal titotlo “Il ruolo dei Gruppi di Azione Locale nella futura Politica Agricola Comune”. La manifestazione intende porre l’accento su quanto sia importante che il nostro Paese affronti al meglio la sfida della prossima programmazione della PAC come strumento per proporre nuovi modelli per lo sviluppo e la crescita del territorio, per la conservazione del suolo nell’ottica della multifunzionalità, per porre un freno al costante abbandono dell’attività agricola da parte dei suoi protagonisti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *