Input your search keywords and press Enter.

La casa ideale? In legno e prefabbricata

Sarà tutta colpa della favola dei tre porcellini? Da bambini ci raccontavano la storia della casa di legno buttata giù con un soffio dal lupo cattivo, rappresentata di contro alla più sicura e solida casetta di mattoni e cemento.

Casa prefabbricata in legno

Senza dimenticare gli insegnamenti dei nonni, che preferivano “investire nel mattone” per preservare i propri risparmi e lasciare qualcosa alle generazioni future. Fatto sta che nel corso del tempo ogni perplessità è diventata pregiudizio sul prodotto-legno, al punto da relegarlo a soluzione secondaria e provvisoria nel panorama dell’edilizia.

Eppure vivere in una casa di legno prefabbricata offre tanti vantaggi, ancora tutti da scoprire. In primo luogo tempi di costruzione ridotti, circa del 10-15% rispetto a quelli previsti per una casa di tipo tradizionale. Per questo tante volte le case in legno sono protagoniste in situazioni di emergenza, come i terremoti, nella necessità di un tetto da mettere subito in piedi. Anche se un distinguo va fatto: non tutte le case in legno sono uguali, non tutte sono adatte a diventare la “casa della vita”. Oggi la durata delle case in legno a telaio con intonaco esterno (quelle prefabbricate, per intenderci) è del tutto analoga a quella delle abitazioni in laterizio o similari nonché superiore a quelle che impiegano calcestruzzo, materiale che si è rivelato essere assai vulnerabile rispetto agli agenti esterni. Invece le case in legno non necessitano di manutenzioni e hanno vita lunga come conferma la garanzia di 30 anni adottata dalla stragrande maggioranza dei costruttori, il triplo di quella prodotta per le abitazioni tradizionali in muratura.

Casa prefabbricata in legno

Ben note poi le proprietà intrinseche della materia lignea: alto potere ignifugo, garanzia di isolamento termico e acustico, resistenza ed elasticità. Ma andiamo per ordine. Anche l’idea del legno che va a fuoco più rapidamente di altri materiali è dura a morire: eppure mentre questo per bruciare ha bisogno di temperature intorno ai 300° C, l’acciaio – che compone l’armatura di cemento armato nelle comuni abitazioni – ha bisogno di 200°C per dilatarsi e perdere così le sue caratteristiche strutturali, con rischi di crollo dell’edificio maggiori. Più consolidata sembra invece la percezione delle qualità isolanti del legno: infatti si tratta di un materiale a bassa conducibilità termica, che perciò richiede meno energia per riscaldare o raffrescare l’ambiente. Qualità che calza a pennello anche con il bisogno di ottimizzare gli spazi. A parità di prestazioni energetiche e livelli di isolamento sarebbero necessarie pareti di gran lunga più spesse rispetto a quelle standard con telaio di legno, con guadagni importanti nei volumi edificabili. Impagabile è poi la resa del legno sotto pressioni di tipo elastico, come nel caso di sisma, grazie al rapporto eccellente fra peso specifico e resistenza statica. Il “nostro” tipo di abitazione prefabbricata è collocata inoltre su una platea in cemento armato che permette l’oscillazione della struttura durante i terremoti, senza che questa subisca danni.

Una casa perfetta che non tralascia nemmeno l’aspetto ambientale. Oltre a permettere un notevole risparmio di energia nei consumi, il legno è materiale eco-sostenibile per eccellenza. Se certificato arriva da foreste controllate e gestite in maniera responsabile: dunque nessun danno ai boschi, che vanno a perpetuarsi nel tempo grazie a piani di riforestazione programmati e costanti per mantenere lo sviluppo dei nuovi alberi. E il Pianeta? Non potrà che ringraziare.

Esempio parete: 1 cartongesso; 2, 6 pannello in legno; 3 freno vapore; 4 lana minerale; 5 struttura portante in legno; 7 cappotto in fibra di legno; 8 intonaco

Esempio solaio interpiano: 1 cartongesso; 2, 8 listelli in legno; 3 struttura portante in legno; 4 lana minerale; 5, 9 pannello in legno; 6 lana di legno; 7 perlite naturale; 10 massetto; 11 finitura

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *