La Capitaneria di porto di Bari si illumina con la sostenibilità

Domani 1 giugno, luci led a basso consumo disegneranno il Tricolore. Il 30 di ogni mese saranno blu come il mare

 

Un messaggio importante quello che sta mandando il Contrammiraglio Vincenzo Leone, comandante della Direzione Marittima di Puglia e Basilicata Jonica, ai cittadini: l’ambiente va rispettato e le risorse vanno utilizzate in maniera sostenibile.

Tante, dunque, le iniziative mirate al rispetto del mare e dell’ecosistema marino, ma anche molte azioni tese all’educazione ambientale e alla sostenibilità.

Dopo la settimana del mare, la pulizia del porto di Bari e la liberazione delle tartarughe, sono stati installati 9 proiettori led ad alta resa e a basso consumo energetico, che domani, 1 giugno 2022, in occasione delle celebrazioni del 76° Anniversario della Festa della Repubblica, alle ore 20.30, illumineranno con le tinte del Tricolore la facciata della sede principale della Capitaneria di porto di Bari, sede della Direzione marittima della Puglia e della Basilicata Jonica.

La Capitaneria di porto fa sapere che “la nuova illuminazione, necessaria per il controllo e la difesa dell’installazione militare, più moderna e funzionale della precedente, nonché amica dell’ambiente per il basso impatto energetico, consentirà un controllo da remoto con la possibilità di utilizzare diversi colori. Questo permetterà durante l’anno di aderire alle diverse iniziative di sensibilizzazione di illuminazione, a similitudine degli edifici sede delle principali istituzioni cittadine. In particolare, il giorno 30 di ogni mese, la sede della Guardia Costiera si illuminerà invece di blu per celebrare il mare a similitudine di quanto avverrà durante la settimana blu, per sensibilizzare i cittadini sull’importanza del rispetto di tale risorsa di grande valore per il Paese e per la Regione.”.

Le luci saranno quindi accese per la prima volta domani, al termine del Concerto della Fanfara C.S.A.M. 3^ R.A. che si svolgerà in Piazza del Ferrarese.

Articoli correlati