Kenia, anteprime mondiali per chi ama la natura

Dopo il successo di #MaraLive – che per la prima volta nella storia ha trasmesso live la migrazione degli gnu – Make It Kenya (la nuova campagna internazionale sviluppata dal Ministero degli Affari dell’Africa Orientale, Commercio e Turismo per promuovere e potenziare il posizionamento del Kenya come leader globale nel turismo, commercio e investimenti) in partnership con HerdTracker, una piattaforma che permette di seguire le migrazioni live su Google Map, lancia un’iniziativa attiva fino al 18 gennaio 2016: #KenyaLive . In programma la messa in onda di 50 live streaming nel giro di 11 giorni, per due anteprime mondiali: l’incontro notturno tra leoni e il reinserimento delle tartarughe di mare nell’Oceano Indiano sulla spiaggia di Watamu. Le trasmissioni inizieranno all’interno della Masai Mara Game Reserve, per poi spostarsi nella città costiera di Watamu. Tutto questo sarà visibile attraverso l’App di Periscope su Twitter.

Il team addetto al live streaming, guidato da HerdTracker, si avvarrà di una tecnologia all’avanguardia – l’innovativa telecamera starlight; live broadcasting sott’acqua e video a 360° –  per immortalare uno spettacolo unico al mondo. Il primo live broadcast presenterà dal 7 al 13 gennaio un insolito e particolare momento della vita dei leoni nelle Riserve Olare Motorogi e Naboisho nel Masai Mara e tutte le fantastiche esperienze che in questi luoghi straordinari si possono fare: safari off-road, fly camping, safari notturni sia a piedi che in auto.  Dal 14 al 18 gennaio, invece, il team si trasferirà nella città costiera di Watamu per trasmettere live il rilascio delle testuggini di mare sulla spiaggia – un’altra anteprima mondiale.

In questa foto del 12 dicembre scorso due uomini nel tradizionale abbigliamento look on as a Green turtle makes it's way back to the ocean from a deserted stretch of coastline after being released by a team from the Local Ocean Trust (LOT). The LOT and Watamu Turtle Watch work to protect both the future of sea turtles and the wider fragile marine environment along Kenya's Watamu stretch of coastline through nest-monitoring and protection of turtle nesting sites, practising a catch and release programme working closely with local fisherman who inadvertently catch sea turtles in the nets, and conservation PHOTO / STUART PRICE.
In questa foto del 12 dicembre scorso due uomini nel tradizionale abbigliamento osservano una tartaruga verde tornata all’oceano dal deserto (foto Stuart Price)

Il progetto ha come obiettivo la protezione delle tartarughe durante la nidificazione e la riabilitazione degli esemplari malati o feriti prima di reinserirli nel loro habitat naturale. In un’occasione sarà addirittura possibile godere di uno spettacolo ancora più unico: uno dei video verrà filmato con una “TurtleCam”, una telecamera GoPro fissata sul guscio della tartaruga. #KenyaLive presenterà inoltre una panoramica su ciò che Watamu è in grado di offrire come meta turistica d’eccezione, grazie a filmati delle diverse attività che possono essere svolte, come i tour sulle barche di sambuco, il treetop yoga e il kite surfing. Gli spettatori avranno anche la possibilità di ammirare i delfini durante uno dei live streaming a bordo di un paddle board.

Per seguire le trasmissioni in diretta è necessario scaricare la App Periscope e collegarsi al canale HerdTracker dal 7 al 18 gennaio 2016.  Gli aggiornamenti sulle dirette TV saranno postati inoltre sulle pagine Facebook e Twitter di Make It Kenya e di HerdTracker.

Articoli correlati