Input your search keywords and press Enter.

Interrogazione sulla questione ambientale di Taranto e provincia

La grave questione ambientale in cui versa Taranto e la sua provincia è l’argomento su cui il consigliere regionale, Patrizio Mazza chiede chiarimenti attraverso un’interrogazione al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola.

Il prossimo 17 febbraio presso il Tribunale di Taranto, infatti, si svolgerà la prima udienza sui procedimenti avviati contro l’ILVA per il riconoscimento di reato di “disastro colposo e doloso, avvelenamento di sostanze alimentari, omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, danneggiamento aggravato di beni pubblici, getto e sversamento di sostanze pericolose, inquinamento atmosferico”. Nei giorni scorsi, a tal proposito, è stata consegnata la maxiperizia ambientale riguardante i procedimenti disposti dal Gip Patrizia Todisco, che consiste in una dettagliata relazione di 554 pagine di evidenze scientifiche che documenta il persistere di una compromessa situazione ambientale.

“Ritengo – spiega Mazza – che sia necessario sapere quali piani di azione s’intendano attuare nel breve termine, come da disposti legislativi vigenti, nazionali e comunitari, applicabili per il territorio ionico, quali precauzioni e misure di messa in sicurezza e vigilanza siano stati attualmente predisposti e s’intenda operare per la tutela del diritto alla salute della popolazione di Taranto e provincia”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *