Input your search keywords and press Enter.

Insieme per il clima e per la pace

barak obama - climate chenge

Un cartellone della campagna per il clima, di Greenpeace

Dal 30 novembre all’11 dicembre prossimo, si tiene a Parigi la 21^ Conferenza delle Parti (COP 21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici – United Nations Framework Convention on Climate Change (UNFCCC).

Obiettivo della conferenza è ottenere un accordo vincolante per tutte le nazioni, per la prima volta dopo oltre venti anni dal Summit della Terra di Rio de Janeiro nel 1992, per la riduzione delle emissioni dei gas serra.

Per manifestare contro i cambiamenti climatici, domenica, 29 novembre, tutto il mondo scende in strada. In Italia la Marcia per il Clima si svolge a Roma e termina con un grande concerto gratuito.

Alla vigilia della Conferenza di Parigi, dove i leader di tutto il mondo si riuniranno per prendere decisioni sul futuro del clima, del Pianeta e dei suoi abitanti, Greenpeace invita tutti a partecipare a quella che sarà la più grande mobilitazione sul clima della storia.

«La richiesta del mondo intero è chiara: un futuro 100% rinnovabile! I leader politici devono ascoltare i cittadini, non le lobby delle fonti fossili. Carbone, petrolio e gas hanno inquinato fin troppo…È ora di dire basta».

A Parigi, per il 29 novembre, era prevista la mobilitazione più grande, ma il governo francese, a causa dei nefasti avvenimenti dei giorni scorsi e per motivi di sicurezza, ha cancellato tutte le manifestazioni.

Greenpeace, accogliendo l’appello degli organizzatori francesi, ha pianificato marce in tutta le città del mondo anche per loro. La marcia per il clima acquista dunque anche un significato simbolico e di pace, testimoniato dalla partecipazione dei movimenti pacifisti.

A Roma, appuntamento il 29 novembre a Piazza Campo de’ Fiori, alle ore 14.00; arrivo e concerto in Via dei Fori Imperiali, alle 17.00.

«Partecipa anche tu: vieni a Roma con la tua famiglia e i tuoi amici. Insieme possiamo lottare contro il cambiamento climatico che mette a rischio l’ambiente e la vita di milioni di persone. Ti aspettiamo».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *