Input your search keywords and press Enter.

Incontro sugli oli extravergini di oliva prodotti da piante secolari

Sono sicuramente un esempio di produzione nel rispetto dell’ambiente. Parliamo degli oli extravergini di oliva di elevata qualità prodotti da piante secolari. Nel paesaggio agrario pugliese, infatti, l’olivo ricopre circa quattrocento chilometri. Dal confine dal Molise fino al Capo di Santa Maria di Leuca, si ammirano interminabili distese di grandi esemplari plurisecolari della fascia costiera tra Brindisi e Bari, fino agli oliveti terrazzati del Gargano, passando per gli oliveti “piangenti” e per le grandi coltivazioni razionali del nord barese. Tali esemplari sono descritti nel recente volume Puglia, le vie dei grandi olivi di Gianni Pofi, agronomo e profondo conoscitore del territorio che sarà presentato, insieme ad Oleum, manuale dell’olio di oliva di Paolo Amirante, a conclusione del meeting, organizzato dall’Iam di Bari in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili, che si svolgerà domani, 25 gennaio (ore 11,30), all’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari del Ciheam.

Sarà l’occasione per parlare di questa preziosa risorsa che non ha trovato ancora oggi il giusto riconoscimento, coinvolge i quattro sensi ed ha proprietà organolettiche per cui è importante a tavola.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *