Input your search keywords and press Enter.

Incidente nucleare a 240 km dall’Italia

Ennesimo incidente nucleare, questo pomeriggio in Europa, a Fessenheim nel dipartimento dell’Alto Reno nella regione dell’Alsazia, a sud di Strasburgo, al confine con la Germania. All’interno della centrale nucleare a soli 240 km dall’Italia,  sarebbe scoppiato un incendio di natura chimica. Dotata di due reattori da 800 MW ciascuno, la centrale Fessenheim, attiva dal 1977, è l’impianto più vecchio del Paese transalpino. Nel corso della sua campagna presidenziale François Hollande ha promesso agli ecologisti di fermarla nel 2017. Secondo i vigili del fuoco, ci sono stati dei feriti e che le operazioni di spegnimento sono durate tutto il pomeriggio. EDF, proprietaria dell’impianto ha dato conferma dell’incidente ma ha spiegato che non ci sono state fiamme ma una fuoriuscita di vapore dovuta a un errore durante un’operazione di manutenzione in uno dei due reattori ad acqua pressurizzata Pwr (Pressurized water reactor). Due addetti alla manutenzione hanno subito forti ustioni alle mani. La società EDF conferma, inoltre, che non c’è stata alcuna fuga di radiazioni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *