Input your search keywords and press Enter.

Incanti di luna a Ferragosto

Un chiaro di luna sui Monti Dauni

Il periodo è quello giusto. Non solo per la notte di San Lorenzo ma nei giorni successivi, tempo permettendo e visibilità notturna la più chiara possibile, ecco una proposta estiva da seguire ad occhi chiusi. Immersi in un’atmosfera che di magico ha tutto. La Guida Ambientale escursionistica Pietro Caforio, infatti, ha organizzato per tutto l’anno una serie di escursioni al “Chiaro di Luna” in terra di Capitanata. Ogni mese un incontro. E il titolo scelto per questa serie di appuntamenti, Incanti di Luna, rappresenta un’occasione per nuove esperienze emotive e sensoriali di tutto rispetto. Ovviamente fuori dagli schemi standardizzati  cui spesso siamo abituati. La calma e il silenzio della sera danno la possibilità di “leggere” l’ambiente circostante utilizzando quei sensi che solitamente non pratichiamo. Non un caso, vista la suggestione che la luna trasmette, così un lieve fruscio, un battito d’ali, uno stridio, un verso, un suono qualsiasi, una luce lontana, possono far provare emozioni nuove a tutti gli innamorati della vita. E avvicinare “cittadini” e giovanissimi a un mondo forse per la maggior parte dei turisti poco conosciuto. Idea che si basa sulla  convinzione che solo la conoscenza di un luogo fa nascere l’amore per lo stesso e quindi la volontà di preservarlo: l’iniziativa ha come obiettivo quello di diffondere l’indispensabile cultura dell’ecoturista, lasciando la natura cosi com’è. Nel programma  venerdì 13  è fissata la passeggiata  che porterà al Monte Sambuco e Motta Montercovino (info 328.19.99.783; sito web: www.camminiamo.it ).

In zona, quindi senza allontanarci troppo, da abbinare il cartellone del Five Festival Sud System, promosso da Legambiente Festambiente Sud, Associazione Culturale Carpino Folk Festival, Associazione Culturale Orsara Musica, Associazione Spazio Musica e Associazione Culturale Suonincava. Che nasce mettendo a sistema i cinque festival più importanti di Capitanata, ora riuniti in un consorzio. L’iniziativa, fortemente sostenuta e voluta dall’APT di Foggia, dalla Regione Puglia e dalla Provincia, si è consolidata come un fattore di sviluppo locale e di promozione turistica del Gargano e si propone tra gli eventi culturali più importanti dell’intero Centro-sud. La creazione di una rete culturale sistematica garantisce anche di evitare sovrapposizioni di date tra differenti eventi e funge da laboratorio di sperimentazione e contenitore per un’offerta anche musicale ben articolata: dal folk, alle tradizioni popolari, alla musica classica, al jazz. E infatti fino a sabato 14 si potrà seguire il  Festival itinerante d’Arte “Apuliae”, durante il quale, in numerosi borghi dei monti Dauni, la musica classica sarà la vera protagonista, ma in versione innovativa attraverso la contaminazione dei linguaggi artistici. E ancora ad Apricena, presso la Cava Pizzicoli dal 16 al 19 agosto si svolge Suonincava (per saperne di più: info www.suonincava.comwww.festivalapuliae.it).

(Fonte: Portale ufficiale del turismo della Regione Puglia – www.viaggiareinpuglia.it).

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *