Impegno comune per ridurre a zero le emissioni del trasporto aereo

utilizzo di carburanti sostenibili per il trasporto

Programma SAF, l’industria aereonautica impegnata nello sviluppo di carburante per l’aviazione sostenibile

In atto c’è la creazione di un’industria del carburante sostenibile che garantisca un trasporto aereo sempre più eco-responsabile. Il SAF è un tipo di carburante che viene miscelato proporzionalmente al normale carburante per l’aviazione: più è alta la percentuale di carburante sostenibile, minori sono le emissioni nocive prodotte. L’utilizzo di carburante sostenibile per l’aviazione è quindi la soluzione migliore per ridurre le emissioni del trasporto aereo, ma il suo costo elevato è una barriera importante per l’utilizzo su larga scala. «Per decarbonizzare il settore del trasporto aereo sono necessari un’alleanza internazionale e un piano ambizioso – commenta Mario Zini, Amministratore Delegato di DHL Global Forwarding Italy Dal 2016 più di 300mila voli hanno utilizzato carburante sostenibile, ma questo numero corrisponde solamente a circa lo 0,01% dei voli totali. Il costo del carburante sostenibile per l’aviazione rimane alto e per superare questa barriera è necessario investire in nuove produzioni che possano competere coi prezzi di mercato dei carburanti esistenti».

Eco Skies Alliance United Airlines: un’alleanza internazionale con un obiettivo comune

DHL Global Forwarding, una delle più importanti realtà del trasporto aereo e marittimo, continua la sua strada verso una logistica a zero emissioni e questa volta lo fa acquistando 3,4 milioni di galloni di carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) – ovvero 12,87 milioni di litri – nell’ottica di ridurre le emissioni del trasporto aereo. L’iniziatica rientra nel progetto Eco-Skies Alliance, programma internazionale con la partecipazione di compagnie leader del settore, tra cui United Airlines. L’obiettivo è eliminare entro l’anno 31mila tonnellate di gas serra rispetto all’uso di carburante non sostenibile. Le industrie di tutto il mondo sono impegnate nel rispettare lo standard fissato dagli accordi di Parigi, che hanno abbassato a 1,5° la soglia limite per contenere il riscaldamento globale. Il settore del trasporto aereo è indietro in questo ambito, e l’unica soluzione possibile è l’investimento nella produzione di carburante sostenibile per l’aviazione. A oggi, infatti, le altre strade sono difficilmente percorribili per il trasporto aereo: la tecnologia dell’elettrico non è pronta per i voli commerciali a lunga distanza e l’energia a idrogeno non è ancora abbastanza matura per sostituire i motori a reazione negli aerei più grandi. Il carburante acquistato quest’anno dall’alleanza verrà miscelato al carburante convenzionale utilizzato nei velivoli della United Airlines. In questo modo sarà possibile ottenere una reale riduzione delle emissioni di carbonio e i clienti che si affidano a DHL Global Forwarding avranno la possibilità di ridurre il loro impatto ambientale.

certificazione SAFc

Book & Claim, la piattaforma di DHL Global Forwarding per aiutare i clienti a ridurre il proprio impatto ambientale

I carburanti sostenibili devono rispondere a precisi requisiti per essere certificati come tali: il ciclo produttivo deve essere altrettanto sostenibile e non deve entrare in conflitto con la produzione di altri beni di prima necessità. La produzione di biocarburanti segue rigorosi standard e – se prodotti da rifiuti, per esempio – deve rispondere a specifici requisiti per far sì che i carburanti siano qualificati come quelli meno inquinanti attualmente disponibili sul mercato. Queste certificazioni sono la prova concreta con cui il cliente dimostra di aver ridotto il proprio impatto ambientale. Le aziende possono però scegliere soluzioni di trasporto che prevedono l’utilizzo di carburante sostenibile ricevendo così la certificazione SAFc.

Mermec entra nel programma SAF Corporate di Air France e KLM

Il gruppo Air France-KLM e Mermec hanno firmato un accordo che consentirà alla multinazionale high-tech del settore ferroviario di effettuare delle scelte più responsabili per i suoi viaggi di lavoro. Sostenendo il programma Corporate Biofuel di Air France-KLM, che prevede la transizione dall’uso di combustibili fossili convenzionali al SAF , Mermec potrà ridurre l’impatto sull’ambiente dei viaggi aerei del suo personale di almeno il 75%, rafforzando ulteriormente l’impegno e le iniziative intraprese nel quadro degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e di Global Compact, di cui la sia Air France–KLM che Mermec fanno parte. «La produzione di carburanti sostenibili per l’aviazione è, assieme al continuo rinnovo della flotta, di fondamentale importanza per raggiungere gli obiettivi di riduzione di CO2 nel nostro settore. Ultimamente abbiamo aggiunto due nuove tappe lungo questo percorso: la consegna ad Air France del primo dei 60 Airbus A220, un aereo di nuova generazione in grado di ridurre del 20% le emissioni di CO2, e l’accordo con Mermec. Grazie a questo accordo saremo in grado di raggiungere i nostri obiettivi molto più rapidamente, stimolando la disponibilità di carburante per aviazione sostenibile su larga scala rendendone il prezzo più competitivo rispetto ai combustibili fossili », ha affermato Fabio Andaloro, Direttore Vendite Air France-KLM Italia.

«Il supporto al programma Saf Corporate di Air France-Klm rappresenta un ulteriore passo nel percorso verso la sostenibilità che Mermec e l’intero Gruppo Angel hanno intrapreso ormai da tempo. L’ambiente è un bene primario e Mermec si impegna a salvaguardarlo, ricercando nelle proprie attività un equilibrio tra iniziative economiche e imprescindibili esigenze ambientali, in considerazione dei diritti delle generazioni future»,  ha dichiarato Angelo Petrosillo, vp International sales di Mermec. Il programma Saf del gruppo Air France-Klm propone alle aziende di svolgere un ruolo attivo nel futuro dei viaggi sostenibili: i clienti corporate delle compagnie aeree dopo aver stimato le emissioni di CO2 associate ai loro viaggi, possono determinare il contributo annuale che desiderano apportare a tale programma.

KLM e Armata di Mare, progetto “100 Globi per un futuro sostenibile”

progetto “100 Globi per un futuro sostenibile”

Una grande mostra collettiva en plein air di installazioni ecosostenibili, a Milano, ha veicolato a settembre scorso un progetto che ha sottolineato l’emergenza ambientale e ha ribadito quanto sia cruciale il ruolo individuale nel processo di guarigione del Pianeta. I partner dell’iniziativa, KLM e Armata di Mare, si sono impegnati insieme nella sensibilizzazione delle persone sul tema della sostenibilità, diventando promotori di comportamenti etici e dimostrando il proprio impegno verso la salvaguardia dell’ambiente. Una parte del ricavato dell’iniziativa ha finanziato infatti il programma SAF di KLM.

Primo volo intercontinentale alimentato con SAF da Parigi CDG a Montreal

Il gruppo Air France-KLM e Silvateam, leader mondiale nella produzione, trasformazione e commercializzazione di estratti vegetali, tannini e loro derivati, hanno firmato un accordo a favore dello sviluppo del biocarburante. Grazie ad accordi come questo a sostegno del Corporate Biofuel Program di Air France-KLM, Air France ha operato lo scorso 18 maggio il primo volo intercontinentale, sulla rotta Parigi Charles de Gaulle-Montreal, alimentato con SAF.

Air Dolomiti riceve i Premi EMAS 2021

Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa, ha vinto i Premi EMAS 2021 assegnati da ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e dal Comitato EMAS-Ecolabel e l’Ecoaudit, per l’impegno dimostrato in ambito ambientale. La Compagnia, inoltre, ha aderito al progetto Compensaid del Gruppo Lufthansa volto a bilanciare, in parte, le emissioni di CO2 delle attività di viaggio offrendo ai passeggeri due possibilità di compensazione: l’impiego di cherosene sintetico a impatto zero (SAF) o la partecipazione a progetti di riforestazione in diverse zone del mondo.

Investendo nel programma SAF, le aziende intraprendono azioni concrete per ridurre le emissioni di CO2 e contribuiscono alla transizione verde del trasporto aereo supportando soluzioni innovative.

Articoli correlati