Input your search keywords and press Enter.

ILVA, UE sanziona l’Italia. Domani conferenza a Taranto

«In seguito a diverse denunce provenienti da cittadini e  da ONG, la Commissione Europea ha accertato che l’Italia non garantisce che l’ILVA rispetti le prescrizioni dell’UE relative alle emissioni industriali, con gravi conseguenze per la salute umana e l’ambiente». Con questo comunicato diramato oggi, 26 settembre, l’UE ha avviato nei confronti dell’Italia una procedura di infrazione.

La penalità inflitta all’Italia fa seguito alle denunce presentate a Bruxelles dalle o.n.g. Fondo Antidiossina Taranto e Peacelink. «Un’azione circostanziata da documenti ineccepibili – precisano le associazioni – relativi alla questione ILVA e alle violazioni delle direttive europee in tema di emissioni e di responsabilità ambientali».

La decisione dell’UE rappresenta, dunque, un esempio di collaborazione tra cittadini europei e le loro istituzioni. Questa posizione forte della Unione Europea rafforza anche  le tesi dei magistrati della Procura di Taranto e del Gip Patrizia Todisco. Gli inquirenti si sono espressi sulla responsabilità di chi ha inquinato, sui danni provocati all’ambiente e alla salute dei cittadini, sul principio chi inquina paga.

Venerdì 27 settembre, le associazioni ambientaliste terranno una conferenza stampa sull’infrazione contro l’ILVA. L’appuntamento è alle ore 10.30, presso il Molo Turistico Santo Eligio (nei pressi di Piazza Fontana – città vecchia).

Nel corso della conferenza, saranno dati ulteriori informazioni anche sulla manifestazione Cuori a Traino, prevista per domenica 29 settembre. Alcuni nuotatori traineranno, a nuoto e senza pinne, una motonave da 26 tonnellate a motori spenti. La nave, con a bordo bambini e giornalisti, raggiungerà il Ponte Girevole.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *