Input your search keywords and press Enter.

ILVA e tumori, Legambiente: «Bondi si dimetta»

«Il conflitto di interessi da noi paventato è esploso prima ancora che la struttura commissariale uscisse dalla culla. Se il commissario Bondi non ha la sensibilità per dimettersi, il governo deve immediatamente revocargli la nomina».

Questo il commento di Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente, contro le parole di Enrico Bondi sui numerosi casi di tumore a Taranto. Per il commissario del governo per l’Ilva, l’incidenza dei tumori è legata alle sigarette: durante gli anni 70, il capoluogo ionico ha conosciuto il fenomeno del contrabbando.

«Con quella frase -ha continuato Cogliati Dezza – Bondi ha offeso l’intelligenza degli italiani. Cosa direbbe allora di Marghera, Priolo, Brindisi? Tutti porti con contrabbando di sigarette? Si dimetta almeno per rispetto delle vittime del siderurgico».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *