Input your search keywords and press Enter.

Il solar bikini, per un’estate molto cool

Il solar bikini indossato da una modella

Sei sulla spiaggia, stai ascoltando la tua musica preferita registrata sull’iPod. Ma le cuffiette all’improvviso smettono di urlare nelle tue orecchie le note di “Rabiosa”, l’ultimo Hit di Shakira. Sei disperata, le pile sono scariche e all’orizzonte non si vede neppure il cinese che trascina il suo carico di oggetti tecnologici a basso prezzo. Il palestrato conosciuto ieri sera alla disco, disteso al sole sul tuo asciugamano, vorrebbe aiutarti ma non sa cosa fare: il caldo non ti aiuta a trovare una soluzione. Il panico serpeggia, sta per avvelenare la liaison balneare. Quasi quasi mi faccio una birra, pensa lui. Ma il barattolo di Ale Pale dimenticato sulla sabbia, è rovente. Chiamo la mamma così mi distraggo un po’, lei. No! Il cellulare non da segni di vita. Non è possibile! Gli amici sull’asciugamano accanto cominciano a prendervi per… i fondelli. Questa scena non me la voglio perdere. Ma oggi gira storto pure a loro. Prima di spegnersi, la scritta “low battery” ha lampeggiato sul display della fotocamera che gira pure i video. Che sfiga!

Tranquilli, da oggi questo copione è parte di un film in bianco e nero. Un giovane designer della New York University la soluzione l’ha trovata: sfruttare l’energia solare per ricaricare le batterie e raffreddare il barattolo di bevanda, mentre siete distesi ad abbronzarvi mano nella mano. Andrew Schneider, giovane studente universitario, ha ideato e poi realizzato con i colleghi del progetto ”Interactive Telecommunications Program” il “solar bikini”, capo d’abbigliamento con performance hi-tech ma soprattutto ecologico. Il due pezzi è equipaggiato con strisce di pellicola fotovoltaica collegate tra loro da un sottile cavo elettrico che termina in un regolatore di tensione da 5 volt; collegate il vostro dispositivo elettronico portatile, il telefono cellulare, l’iPod o la fotocamera all’attacco attacco USB femmina, nascosto nella mutandina, e il gioco è fatto. Il solar bikini permette di mantenere il lettore mp3 sempre acceso e di evitare così il consumo delle batterie che, nella migliore delle ipotesi, puntualmente sono gettate nella spazzatura.

La versione maschile del costume da bagno solare si chiama “iDrink”, è un modello boxer. La maggiore superficie rispetto al triangolino da donna consente di produrre una corrente pari a 6,5 volts e di 1.5 Amps necessaria a creare un effetto Peltier sufficiente a raffreddare la tua meritata birra.

Il bikini solare è in vendita sul sito del creativo Solarcoterie a 200 dollari circa: ci vogliono fino a 80 ore di lavoro per realizzare ogni bikini e 40 lamelle flessibili che sfruttano l’energia rinnovabile del sole. Puoi anche fare un tuffo. Devi solo asciugarti, prima di collegare l’iPod. Rabiosa!!!

PHOTOGALLERY

[nggallery id=49]

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *