Input your search keywords and press Enter.

Il ruolo delle guide ambientali nella valorizzazione della pesca sostenibile

In giro per il mondo a far conoscere il territorio. E’ la mission delle Guide ambientali escursionistiche (Gae), riunite in associazione, che per professione, a piedi o a cavallo, in mountain bike o in canoa, con scarpe da trekking o pinne, illustrano ai clienti le caratteristiche delle aree naturali.

Il ruolo delle Gae nella valorizzazione delle tecniche di pesca tradizionali è stato al centro di un workshop di “Mediterre 2012 – Cantiere euromediterraneo della sostenibilità”, durante il quale è stato sottolineato l’importanza delle campagne di informazione nelle scuole sulla pesca sostenibile, come “Il pesce amico del mare”, finanziato dal Fondo europeo per la pesca, ed attuato dal Consorzio di gestione di Torre Guaceto, dal Parco naturale delle Dune costiere, dall’Area marina protetta di Porto Cesareo con Legambiente Puglia e Wwf.

L’obiettivo di campagne di questo tipo è far comprendere ai ragazzi i danni legati all’eccessivo sfruttamento delle risorse del mare e  spingere i consumatori ad arginare il problema seguendo alcuni buoni consigli sulla scelta del pesce.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *