Input your search keywords and press Enter.

Il rinnovabile si veste di verde

Ancora un passo avanti nel piano di produzione energetica da fonte rinnovabile nell’area tra Foggia e Benevento. É entrata in funzione nei giorni scorsi la nuova stazione elettrica ad altissima tensione di Troia (Fg). Localizzata lungo l’elettrodotto a 380 kV “Foggia-Benevento”, la struttura è stata completata da Terna in tempi record con appena 13 mesi di lavori contro i 22 previsti. Un investimento di 26 milioni di euro ha permesso di realizzare una delle stazioni elettriche più grandi costruite da Terna negli ultimi 20 anni, con una novità. Ben 25mila metri quadrati – su 100mila complessivi – sono infatti destinati ad area verde. Inoltre, per ovviare al problema del dislivello tra un punto e un altro del perimetro, è stata preferita la realizzazione di scarpate inverdite al posto di muri di contenimento in cemento armato, grazie a tecniche di idrosemina e ad una variegata piantumazione.

La nuova stazione elettrica avrà il compito di raccogliere e immettere in rete l’energia “pulita” prodotta dagli impianti eolici della zona: attualmente è in grado di liberare capacità produttiva da fonte rinnovabile per circa 250 MW ma, attraverso gli interventi di sviluppo previsti, servirà in sicurezza la connessione di impianti eolici per una potenza complessiva di circa 800 MW. Ai lavori dell’impianto di Troia è correlato anche un parziale riassetto della rete elettrica limitrofa, al fine di ridurre le perdite di energia in rete.

Print Friendly, PDF & Email