Il Palazzo Marchesale di Laterza diventa archivio e biblioteca comunale

La Regione ha investito oltre 100 milioni per restituire alle comunità pugliesi decine di luoghi culturali di aggregazione

 

È tornato a risplendere il Palazzo Marchesale di Laterza grazie alla trasformazione in Archivio e Biblioteca Comunale. Alla cerimonia di inaugurazione c’erano il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane, la dirigente regionale del settore Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali, Anna Maria Candela, il direttore generale del Dipartimento Turismo della Regione, Aldo Patruno, il sindaco del Comune di Laterza, Franco Frigiola,  la consigliera delegata alla Cultura e alla Biblioteca, Alessia Tria, il responsabile dell’Ufficio Cultura del Comune di Laterza, Arcangelo Lapomarda, l’assessore ai Lavori Pubblici, Salvatore Colacicco e la responsabile Ufficio tecnico Lavori Pubblici e Urbanistica, Patrizia Milano.

L’importo complessivo dell’opera è di 1.338.407 euro, di cui 1.290.920 euro su finanziamento regionale e 47.486,89 a valere su fondi comunali.

Numerosi i servizi di cui disporrà l’ABC: fornitura di documenti (Document delivery), accesso alla rete Wi-Fi, corsi e laboratori, spazi di lettura, studio, co-working e community lab, sportelli informativi e specialistici, servizi online (portale con accesso utente dedicato per i servizi di verifica dei documenti in prestito e letti, proroga del prestito dei libri, prenotazioni e cancellazioni, inserimento di commenti, creazione di liste, accesso alle risorse digitali come eBook, riviste, musica, agevolazioni e sconti per iniziative culturali e del tempo libero).

L’istituzione della Community Library offrirà la possibilità di consolidare progetti già avviati, come “Nati per Leggere”, “Biblioteca per tutti”, e di potenziare progetti nuovi: “Maggio dei Libri”, “La Biblioteca va in città”, “Premio Letterario Città di Laterza”, “Viaggi di Carta”.

La serata di inaugurazione è stata inoltre l’occasione per ospitare il collettivo grottagliese “Sano/Sano”, nato dall’idea del ceramista Giorgio di Palma e del fotografo Dario Miale, che ora si è trasformato in un progetto artistico che si avvale di collaboratori italiani e stranieri: sono state presentate tre opere interattive realizzate da Deni Bianco (cartapestaio), Giorgio di Palma (ceramista) e Dario Miale (fotografo).

Articoli correlati