Input your search keywords and press Enter.

Il No delle associazioni alla proroga del calendario venatorio della Regione Lazio

Le associazioni dicono no alla proroga del calendario venatorio nella regione Lazio. Il Presidente della Regione Lazio Renata Polverini, infatti, ha stabilito il posticipo della chiusura dell’attività venatoria al 9 febbraio nel territorio del Lazio, alle specie colombaccio, cornacchia grigia, gazza e ghiandaia, nonostante i Tribunali Amministrativi Regionali di tutta Italia continuino ad accogliere i ricorsi contro le proroghe regionali dei calendari venatori, con Decreto n. T00018 del 20 Gennaio 2012.

“Il Decreto in questione – spiega l’avv. Daniela Liccardi di Earth – viola la normativa comunitaria ed in particolarela Direttiva2009/147/CE del 30 novembre 2009 concernente la conservazione degli uccelli selvatici. Non si specifica, infatti, quali siano le esigenze che giustifichino la proroga della stagione venatoria: nella premessa dell’atto, si riporta solo genericamente una richiesta di proroga alla prima decade di febbraio, senza tuttavia specificarne le motivazioni”.

Per questo le associazioni “EARTH” e “Vittime della Caccia” hanno presentato formale atto di diffida alla Regione Lazio dal dare attuazione alla proroga del calendario venatorio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *