Input your search keywords and press Enter.

Il mare per i diversamente abili

L’ambiente non deve avere limiti. In base a questa legge naturale, la sezione di Otranto della Lega Navale Italiana ha installato un sollevatore, pequod, su uno dei pontili per facilitare l’imbarco e lo sbarco dei diversamente abili e abilitato proprio personale e soci volontari per l’esecuzione delle operazioni e l’assistenza alle persone nel tragitto di trasferimento. Il progetto – che si inquadra nell’ambito di interventi destinati all’abbattimento delle barriere architettoniche e all’adeguamento dei bagni – ha previsto la realizzazione della testata del pontile centrale (B) per renderla idonea all’installazione del pequod e rendere agevole l’ormeggio delle imbarcazioni destinate ad imbarcare o sbarcare i diversamente abili. Il servizio è totalmente gratuito e fornito a semplice richiesta (telefonica, Vhf frequenza radio, email) di chiunque ne vorrà usufruire. Per creare le condizioni favorevoli con possibilità di accedere al mare e viverlo serenamente, la collettività ha messo a disposizione un defibrillatore semiautomatico in grado di resistere agli agenti atmosferici e all’acqua  L’inaugurazione è prevista  per il 6 ottobre alle ore 11 presso Lega Navale sezione di Otranto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *