Il ghiaccio nero: il pericolo invisibile

strada sdrucciolevole
Il ghiaccio nero è un sottile strato di ghiaccio, molto liscio, trasparente e scivoloso (Foto Pasja 1000 per Pixabay)

Le condizioni meteorologiche di freddo estremo possono influenzare la percorribilità stradale e la sicurezza di pedoni e automobilisti. Una delle situazioni più pericolose per chi si trova alla guida nei mesi più freddi è quella d’imbattersi in lastre di ghiaccio invisibili

Quando un normale marciapiede o le strade cittadine si trasformano improvvisamente in una superficie di ghiaccio liscio come uno specchio, nessuno mai vorrebbe trovarcisi sopra. Si tratta del gelicidio o ghiaccio nero, un vero e proprio pericolo invisibile a cui prestare attenzione. 

Il ghiaccio nero: quando l’acqua si congela al suolo

In particolari situazioni atmosferiche, goccioline di pioggia o di nebbia si depositano sul suolo gelato determinando cosí la formazione di un sottile strato di ghiaccio, molto liscio, trasparente e scivoloso. Il fenomeno è conosciuto in meteorologia come ghiaccio nero o gelicidio. Esso avviene sempre a temperature molto basse e di norma sotto lo zero termico.

Ma come si forma esattamente? I meteorologi dello staff di Meteo & Radar ci spiegano che “il gelicidio si verifica soprattutto quando l’aria gelida da nord-est incontra venti miti da sud-ovest.  L‘aria calda, leggera, con temperature superiori al punto di congelamento, si spinge sopra il pesante strato di aria fredda in prossimità del suolo. Se sopraggiunge la neve, che cade quindi nello strato di aria calda, essa si scongelerà e cadrà quindi come pioggia. Una volta raggiunto il suolo, si congelerà immediatamente, dando origine al ghiaccio nero”.

Il ghiaccio nero improvviso può essere causato anche dalla pioggia, che cade su una superficie fredda o da un congelamento improvviso di una superficie bagnata. Questo fenomeno può sorprendere quindi molti utenti della strada: pedoni e automobilisti. 

Ghiaccio nero, un’app per prevederlo

Il ghiaccio nero o gelicidio è in realtà un fenomeno meteorologico poco comune in Italia ma non per questo poco noto. Al fenomeno del gelicidio si associano inoltre fenomeni meteorologici quali la pioggia sopraffusa, ovvero una precipitazione di gocce di pioggia che cadono da una nube aventi una temperatura superficiale sotto 0 °C e la pioggia congelantesi, gocce di pioggia che invece congelano al momento dell’impatto.

Ci sono delle app meteo, anche gratuite con radar meteorologico interattivo, che aiutano a prevedere il fenomeno del gelicidio. Il radar meteorologico, infatti, consente di monitorare il meteo in diretta e consultare previsioni precise e affidabili a medio e lungo termine, attraverso una serie di colori e simboli precisi per quasi tutti i fenomeni meteo, anche per la pioggia sopraffusa.

Articoli correlati