Input your search keywords and press Enter.

Il Challenge Vincenzo Muccioli a impatto zero

Il 16° Concorso Ippico Internazionale “Challenge Vincenzo Muccioli”, in scena dal 20 al 22 luglio prossimi, all’ippodromo della comunità di San Patrignano (Rimini), è per la prima volta a “Impatto Zero®”, grazie a Bracco. La multinazionale farmaceutica, sponsor della manifestazione, riduce e compensa le emissioni di CO2 generate dall’evento, e contribuisce alla creazione e alla tutela di foreste in crescita in Madagascar. L’evento, infatti, aderisce al progetto Impatto Zero® di LifeGate. Il Gruppo compenserà oltre 227.000 kg di anidride carbonica prodotte dall’organizzazione della manifestazione e dalla mobilità degli spettatori, con la tutela di 40.000 mq di foreste in Madagascar. Un gesto concreto a favore dell’ambiente che consentirà altresì di favorire lo sviluppo delle comunità locali sostenendo la ristrutturazione dei villaggi, la costruzione di strade, della rete elettrica e di quella idrica.

“Per Bracco la Sostenibilità è elemento fondante del business e dell’impegno sociale”. Afferma Raffaella Lorenzut, Direttore Risorse Umane del Gruppo Bracco. “Il Concorso Ippico di San Patrignano è un’occasione unica per sensibilizzare i presenti in modo interattivo. Abbiamo allestito un eco-stand che si trasformerà in un piccolo laboratorio dove tutti potranno sperimentare come, anche mediante semplici gesti, possiamo costruire un futuro migliore per il Pianeta”.

Impatto Zero® è il progetto di LifeGate che concretizza, per primo in Italia, gli intenti del Protocollo di Kyoto: propone iniziative e progetti di riduzione delle emissioni di CO2 e di compensazione dell’impatto ambientale di qualsiasi attività. Grazie alla collaborazione con Università italiane e straniere, Impatto Zero® è in grado di calcolare le emissioni di anidride carbonica secondo la metodologia LCA, proporre attività per ridurre tali emissioni e compensare le restanti contribuendo alla creazione e tutela di foreste in crescita Italia e nel Mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *