Input your search keywords and press Enter.

IFI: no moratoria per rinnovabili

É bufera nel settore rinnovabili, in vista della possibilità di una moratoria per i grandi impianti, ipotizzata di recente da alcuni organi di stampa. Non cambia nel merito al posizione Comitato Industrie Fotovoltaiche Italiane, come conferma il suo presidente Filippo Levati: «Il Comitato IFI ha sempre sostenuto la necessità di sviluppo del fotovoltaico secondo una logica distribuita, dove i grandi impianti siano realizzati solo in aree adatte, come quelle ex industriali o anche aree agricole, per esempio pubbliche, purchè questo porti del beneficio alla comunità, a partire dalle casse comunali così provate dai recenti tagli alle amministrazioni locali». Inoltre Levati tiene a ribadire che i luoghi destinati ad ospitare i grandi impianti devono «essere dotati delle infrastrutture opportune e soprattutto con una rete di trasmissione adeguata, dove l’energia prodotta sia trasportata e utilizzata in modo efficace e intelligente, senza sprechi». In quest’ottica IFI non desidera né bloccare i grandi impianti né acconsentire ad iniziative di massima apertura come la moratoria ipotizzata che «sarebbe disastrosa per un mercato che deve rappresentare un asset competitivo fondamentale per il futuro del sistema Paese», spiega lo stesso Levati che propone invece di indirizzare in modo selettivo le risorse disponibili. «Questo in particolare – conclude il presidente IFI – per quelle risorse discrezionali, come gli incentivi al fotovoltaico, raccolte grazie ai contributi in bolletta dei cittadini e delle imprese italiane che non sono oggi ancora sufficientemente indirizzate per finanziare il sistema italiano».

Print Friendly, PDF & Email