Idrogeno, la Puglia punta sul trasporto ferroviario

Il treno a idrogeno Coradia di Alstom già attivo in Austria e Germania (foto Alstom - Rene Frampe)

La Regione Puglia si candida al bando del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto ferroviario regionale. Soggetto attuatore: Ferrovie del Sud Est

 

La Regione Puglia si è candidata come beneficiario di un contributo per la sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto ferroviario regionale ai sensi del Decreto Direttoriale della Direzione generale per il Trasporto Pubblico Locale e Regionale e la Mobilità Pubblica Sostenibile del 15 novembre 2022, n. 346, che mette a disposizione complessivamente 300 milioni di euro con l’obiettivo di realizzare stazioni di rifornimento dei treni a base di idrogeno e di rinnovare le flotte con materiale rotabile alimentato a idrogeno.

treno a idrogeno Alstom
Aventra, il treno a idrogeno già in funzione in Gran Bretagna

Nel Piano Attuativo Regionale dei Trasporti, adottato dalla Giunta Regionale nel maggio del 2022, già si prevedeva un disegno organico di sviluppo e ammodernamento della rete ferroviaria di interesse regionale e del materiale rotabile con alimentazione a idrogeno, programmando tale visione nel Salento. Questa scelta attuativa in tema di trasporti è stata valorizzata e recepita nel più ampio documento “H2Puglia2030-Strategia Regionale per l’Idrogeno”, approvato dalla Giunta lo scorso dicembre, che cita esplicitamente un finanziamento diretto alle Ferrovie del Sud Est con l’obiettivo finale di sostituire tutti i locomotori diesel sulle tratte non elettrificate entro il 2050 con materiale rotabile ad alimentazione pulita, tra cui l’idrogeno, e di sperimentare, in modo integrato (incluse attività di ricerca e sviluppo), la produzione di idrogeno per il trasporto ferroviario, in particolare là dove sorgeranno le Hydrogen Valleys.

Il Bando, pertanto, rappresenta l’occasione per dare sostanza e attuazione alle scelte compiute da Regione Puglia.

Con la recente DGR n. 19 del 18.01.23, coerentemente agli atti di programmazione e alla ubicazione territoriale della sperimentazione, Ferrovie del Sud Est e Servizi Automobilistici srl è stato individuato quale soggetto attuatore del progetto e ha fornito indirizzo per la partecipazione che è stata perfezionata, con l’invio dell’istanza e dei suoi allegati, dalla Sezione Trasporto Pubblico Locale del Dipartimento Mobilità.

Anita Maurodinoia

“Una visione innovativa a cui la Puglia ha creduto sin da subito e FSE soddisfa perfettamente i requisiti per la sperimentazione dell’idrogeno nel trasporto ferroviario regionale – commenta l’assessore ai Trasporti, Anita Maurodinoia –, perché opera in Salento, area in cui la Regione ha deciso di investire per le attività di ricerca e sviluppo per la produzione di idrogeno, e punta al rinnovo della flotta, poiché tuttora utilizza locomotori diesel su tratte non ancora interessate dai lavori di elettrificazione. L’obiettivo comune è quello di un trasporto ferroviario regionale più sostenibile e moderno, che sappia sfruttare i frutti della ricerca scientifica e qualifichi la Puglia non solo come regione green ma anche come regione guida in Italia per la produzione di idrogeno.”

 

Articoli correlati