Input your search keywords and press Enter.

I segreti dei vini ticinesi: qualità e rispetto dell’ambiente

Che il Canton Ticino, in Svizzera, avesse una forte vocazione alla coltivazione dell’uva e alla produzione di ottimi vini, proprio non lo sapevo. Mi si sono aperti occhi, olfatto e gusto durante un recentissimo breve tourtra vigne e cantine del Ticinese.

Ho conosciuto produttori appassionati e molto preparati e ho assaggiato i loro vini, sorprendenti e di grande qualità. Per questa volta i miei interlocutori sono i vini stessi che mi hanno piacevolmente stupito. Mi è sembrato giusto dare a loro il ruolo di “Personaggio” e intervistarli direttamente.

I vigneti a terrazze nel canton Ticino costituiscono un ottimo sistema di salvaguardia del territorio perchè evitano l'espansione incontrollata di boschi

Ci raccontate in breve la storia della viticoltura del Canton Ticino?

«La viticoltura ticinese è vecchia di 2000 anni, ma si è iniziato a coltivare avendo come obbiettivo la qualità solo agli inizi del 1900, quando furono impiantati nobili vitigni Merlot provenienti dalla regione del Bordeaux. La ricostruzione dei vigneti è durata quasi 30 anni. Un lavoro duro a causa delle colline ripide che hanno richiesto la costruzione di terrazzamenti che ora sono non solo ottimi produttori di buona uva, ma anche un perfetto sistema di salvaguardia del territorio, evitando l’espansione incontrollata della zone boschive».

Quali sono le caratteristiche territoriali e climatiche che hanno fatto del Canton Ticino una terra a vocazione vitivinicola?

«I terreni e il clima di tutte le varie zone del Ticinese dette in gergo terrior, sono molto diverse tra loro. A sud tra il lago di Lugano e Chiasso i terreni sono argillosi, ricchi e profondi e grazie al clima caldo si ottengono vini caratterizzati da eleganza e morbidezza. A nord del Monte Ceneri invece cambia tutto, ghiacciai e torrenti hanno lasciato depositi morenici ricchi di sabbia e limo e il clima più umido e freddo regala vini austeri, di carattere, adatti a un lungo invecchiamento».

Come mai le uve Merlot sono le protagoniste quasi assolute delle coltivazioni ticinesi?

«Il vitigno Merlot si è rivelato molto versatile e a seconda del terreno e del clima ha dato origine a prodotti molto diversi tra loro in funzione dei vari terrior e delle filosofie aziendali.

I vigneti a terrazze nel canton Ticino costituiscono un ottimo sistema di salvaguardia del territorio perchè evitano l'espansione incontrollata di boschi

Ci sono vini rossi leggeri e fruttati, vini molto complessi che gradiscono e migliorano con l’invecchiamento in barriques (botti di rovere). Vinificato in bianco il Merlot dà vita anche a bianchi giovani e gradevoli, ma anche a a rosati e spumanti di classe. Il Merlot infine si presta bene anche agli uvaggi con altre uve come il Cabernet Sauvignon. Dal 1997 molti vini ticinesi si possono fregiare della Denominazione di Origine Controllata».

Mi risulta che alcune tenute sono all’avanguardia per il rispetto dell’ambiente: che tipo di coltivazione utilizzano?

La Cantina Sociale Mendrisiocon 500 soci che coprono il 15% della produzione cantonale è sicuramente all’avanguardia sul fronte della tutela ambientale.

La tenuta Montalbano è anche centro di ricerca e consulenza per i soci della cantina sociale Mendrisio

Già da 30 anni ha scelto di coltivare con la lotta integrata, una tecnica ormai codificata per tutto il Canton Ticino. Si usano particolari parassiti che contrastano i ragnetti gialli e rossi nemici della vite, si scelgono prodotti per i terreni che non danneggino gli insetti utili, si fanno concimazioni mirate nel tempo e nella quantità. Inoltre la Tenuta Montalbano,

il fiore all’occhiello della Cantina Sociale, è anche una sorta di centro di ricerca e di consulenza al servizio dei soci e lavora a stretto contatto con la scuola federale di enologia di Changins e con quella di Wadenswil per migliorare la qualità delle uve e di conseguenza anche dei vini».

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *