I geologi, questi sconosciuti!?

Quanto sono importanti oggi i geologi? Una professione in primo piano per l’analisi e la tutela del territorio, delle sue problematiche e potenzialità, che tuttavia sembra rimanere negli ultimi tempi un po’ in sordina. Scarsamente considerati, tutelati, credibili e con un futuro incerto: questa l’immagine odierna del geologo secondo lo stesso Gian Vito Graziano, presidente dell’Ordine Nazionale, intervenuto a Firenze durante la Conferenza I venti anni degli Ordini Regionali dei Geologi. Nel corso dei lavori è stato perciò sottolineato come sia ancora poco percepito il valore sociale di questo professionista, così come poco sentito è il suo ruolo deontologico, al centro di un lungo e complesso processo di riforma da parte del Governo. «Che rimane muto – sottolinea Graziano – di fronte al coro di voci unanime dei tanti rappresentati degli Ordini professionali nazionali (Ingegneri, Architetti, etc.) che non più di una decina di giorni fa si è levato davanti alla Commissione di Giustizia della Camera dei Deputati a Roma. Un silenzio quasi imbarazzante – prosegue il presidente – sul come e sul quando potremo finalmente definire una volta per tutte le funzioni degli Ordini Professionali e il contenuto del Codice Deontologico». Il timore più grande, fanno sapere dall’Aula Magna del Rettorato in Piazza San Marco, è che si azzerino gli Ordini e dunque le tutele per chi si accosta alla professione.

Articoli correlati