Input your search keywords and press Enter.

Una guida di Napoli diversa dalle altre

l'altra città - guida di Napoli

Raccontare Napoli con gli occhi del cuore. A Trani la presentazione di una insolita guida di Napoli a cura dell’architetto Davide Vargas

Venerdì 15 dicembre alle ore 17,00 a Trani presso la Biblioteca comunale Giovanni Bovio (piazzetta san Francesco) l’architetto Davide Vargas presenta il suo libro L’altra città – guida sentimentale di Napoli (Pironti). Ne parlano con l’autore il giornalista di Repubblica Piero Ricci e l’architetto Lorenzo Netti.

Quello con Vargas è l’ultimo incontro con l’autore per il 2017 promosso dall’associazione culturale “La Maria del Porto”, in collaborazione con l’assessorato alle culture della città nell’ambito dei Dialoghi di Trani.

Un itinerario interiore

Davide Vargas, “letterato-architetto”, come si definisce nel suo blog, conclude con questo lavoro la trilogia dei  “Luoghi parlanti“, da lui composta per l’editore Pironti. Racconti, divagazioni, riflessioni a ruota libera su una città che mantiene il suo fascino sontuoso e amichevole; il tutto accompagnato dalle belle illustrazioni a cura dello stesso Vargas.

Davide Vargas autore della guida di Napoli  "L'altra città - guida sentimentale di Napoli"

Davide Vargas conclude col suo “L’altra città – guida sentimentale di Napoli” il ciclo di incontri con l’autore organizzato per il 2017 dall’associazione “La Maria del Porto”

Il libro è una guida di Napoli tutta speciale. E’  – scrive l’autore – “un itinerario scritto e disegnato di Napoli, in particolare dell’Accademia, del Cimitero delle 366 fosse, del paesaggio, dei murales, dei miti, della Mostra d’Oltremare, della Santità, di Pompei, dell’Orto Botanico e dei musei. Metti insieme i luoghi visitati nel viaggio e ti ritrovi lungo le traiettorie di una mappa. Nessun posto ti appartiene per diritto d nascita. Ma, quando lo attraversi, puoi registrare che il sentire ti sta conducendo in un territorio geografico e interiore. E allora, punto dopo punto, ti accorgi che, al di là di ogni previsione, il cammino steso, le scoperte impreviste, le sensazioni vive sulla pelle stanno generando la tua personalissima città. Puoi dare forma a una trama, ben sapendo che l’unica energia per tracciarne il profilo non può che venire dal sentimento“.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *