Guida alla scelta del decespugliatore

Chi ha un giardino o un prato sa bene come le operazioni di taglio dell’erba e di pulizia richiedano tempo; se non si dispone degli strumenti giusti, inoltre, tenere un prato in ordine può costare molta fatica. Ecco perché, nella scelta del decespugliatore, è necessario porre attenzione a una serie di aspetti che ti permetteranno di svolgere al meglio le principali attività necessarie per la cura del giardino.

Come scegliere il decespugliatore giusto

La scelta del decespugliatore va effettuata tenendo conto di due aspetti principali, ossia le caratteristiche del prato e le esigenze personali. Se si dispone di un giardino grande, infatti, si dovrà puntare su un prodotto ad elevata potenza, che permetterà di procedere in maniera spedita con il taglio. D’altro canto, a seconda delle proprie esigenze, si potrà optare per un modello a zainetto oppure per il classico decespugliatore a mano.

La potenza del motore non è tuttavia l’unico parametro da prendere in considerazione quando si deve scegliere questo tipo di attrezzo per il giardino. Vanno infatti considerati diversi fattori che permetteranno di trovare il modello più adatto alle proprie esigenze.

Tra gli elementi principali ci sono ad esempio il peso, la rumorosità e, soprattutto, i consumi. Sia che si opti per i modelli a batteria che per quelli a benzina è fondamentale puntare su soluzioni a basso consumo, soprattutto quando si deve lavorare su un prato di dimensioni medio-grandi. In questo contesto è fondamentale considerare con attenzione anche gli altri due parametri: lavorare a lungo con un decespugliatore molto pesante e rumoroso rappresenta sicuramente una situazione poco piacevole.

Ecco perché, per un maggiore comfort di utilizzo, peso e rumorosità devono essere considerati come elementi fondamentali da prendere in considerazione nella scelta del modello da acquistare.

Gli utilizzi del decespugliatore

Se è vero che i parametri riportati in precedenza sono importanti, è altrettanto vero che prima di definire qualsiasi elemento tecnico bisogna valutare quale sarà l’utilizzo che si deve fare del decespugliatore. Se, infatti, lo dovrai utilizzare solo per tagliare l’erba di un giardino di piccole dimensioni, come quelli che spesso si ritrovano nelle adiacenze delle abitazioni, potrà bastare un modello a bassa potenza.

Il taglio dell’erba di un prato di medie dimensioni richiede invece un modello più professionale: a seconda delle necessità potrai optare per una soluzione a batteria di lunga durata oppure per un decespugliatore con alimentazione a scoppio: quest’ultimo, pur essendo più pesante garantisce una maggiore autonomia.

I prati di misure più grandi nonché i campi presentano solitamente erba più alta e folta che potrà essere tagliata in maniera corretta e senza fatica utilizzando un decespugliatore potente e con una testina dotata di filo robusto. In questo contesto i modelli a batteria sono meno adatti ed è meglio puntare su quelli a benzina.

Infine, se si ha un prato in cui sono presenti anche rovi e piccoli arbusti sarà necessario optare per soluzioni ad elevata potenza e con testine con disco a lama.

Dove comprare un decespugliatore

L’acquisto di un decespugliatore andrebbe effettuato presso negozi specializzati, in grado di proporre diversi modelli da selezionare in base alle diverse esigenze: scopri i decespugliatori più adatti alle tue necessità tra i numerosi modelli disponibili sul mercato optando per soluzioni di marchi noti in grado di assicurare affidabilità, sicurezza e convenienza!

Articoli correlati