Input your search keywords and press Enter.

Guai a chi abbaia a Cerro al Volturno

Vietato abbaiare a Cerro al Volturno, piccolo e suggestivo paese in provincia di Isernia. A stabilirlo è una singolare ordinanza del sindaco, Vincenzo Iannarelli che in sei pagine fitte fitte spiega che ai nostri amici a quattro zampe è vietato abbaiare dalle 13 alle 16 e dalle 21 alle 8.30. Niente rumori che possano turbare la quiete del paese in quelle ore. E il divieto è valido anche per… gli umani. Per meglio dire per i padroni dei succitati cani.

A Cerro al Volturno multe fino a 500 euro per i cani che abbaiano fuori orario

E infatti se il loro amico a quattro zampe ululerà alla luna nelle ore di divieto, loro ululeranno probabilmente per la rabbia. Il sindaco Iannarelli preciso e inflessibile ha fissato multe che vanno dai 25 ai 500 euro. Nell’ordinanza sindacale ci sono alcune regole e obblighi che stanno scatenando polemiche soprattutto tra gli ambientalisti, come era perfettamente ovvio prevedere. Oltre al divieto di abbaiare in determinate fasce orarie, vi è anche la regola secondo cui le cucce dovranno essere posizionate nel punto più lontano dalle abitazioni dei confinanti. I padroni inoltre dovranno adottare tutte le misure necessarie affinchè i loro cani non disturbino i passanti sulle aree pubbliche vicine. Ma i poveri animali e relativi padroni non avranno vita facile neppure fuori dagli orari di divieto. I cittadini – si legge ancora nell’ordinanza – potranno far circolare i loro cani solo se condotti al guinzaglio e a patto che esso non sia più lungo di un metro e cinquanta centimetri.

Il sindaco di Cerro al Volturno, Vincenzo Iannarelli

La notizia del singolare divieto ha già scatenato accese discussioni, anche perché in breve tempo ha fatto il giro dei maggiori quotidiani italiani. In molti casi ha suscitato ilarità; altri però, soprattutto in Molise, l’hanno presa meno sul ridere e hanno chiesto senza mezzi termini la testa di Iannarelli. Di certo dopo questa ordinanza sindacale viene spontaneo chiedersi se molto spesso la museruola non vada messa agli umani.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *