Input your search keywords and press Enter.

Grottelline, Nicastro risponde a consigliere Marmo

Nino Marmo, vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, polemizza contro la vicenda della discarica di Grottelline. «Il Comune di Spinazzola non ha mai avuto nella sua disponibilità la discarica, inserita invece nel Piano Regionale dei rifiuti nonostante le proteste di tutta la comunità».

La replica di Lorenzo Nicastro, assessore della Regione Puglia alla Qualità dell’Ambiente: «Che la località di Grottelline non sia mai stata nelle disponibilità del comune di Spinazzola è un falso storico. In quel sito, in virtù di ordinanze contingibili ed urgenti, quel comune ha conferito nella località ormai divenuta famosa a partire dall’ordinanza datata 11 dicembre 1995 almeno fino al maggio del 1996. Ben prima, quindi, di qualunque atto di programmazione del governo regionale».

«L’inserimento di quel sito nel Piano rappresenta una continuità amministrativa di un percorso già avviato e sul quale il comitato Via regionale non ha ancora dato il proprio ok definitivo. Quanto emerso dalle recenti indagini racconta una storia diversa da quello che si tenta di proporre all’opinione pubblica in maniera forzata».

Nicastro precisa che i controlli del territorio spettano agli enti locali ed ai loro organi di polizia. «Quanto al fallimento delle politiche di incentivazione della differenziata, per ragioni di prudenza, inviterei tutti ad attendere qualche mese prima di decretare la sconfitta della Puglia. I dati sul territorio regionale, infatti, parlano di un incremento medio della differenziata di tre punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *