Input your search keywords and press Enter.

Grillo: “Orto contro la crisi”

«Da un mese e mezzo ho un pezzettino di terra nelle fasce delle alture di Genova che coltivo in segreto. L’ortocoltura prenderà sempre più piede e le città dovranno adeguarsi, come sta succedendo a Milano dove un albergo ha deciso di fare un orto sul tetto». Lo ha detto Beppe Grillo ai microfoni di Marco e Gio’ che conducono su Radio Kiss Kiss OOK. Dunque un orto casalingo per arginare la crisi economica: «Non ci sono ricette per il futuro, ci sarà una regressione tremenda con meno merci, meno soldi e una disoccupazione enorme – ha spiegato Grillo – . Però ci potrebbe anche essere un rovescio della medaglia ovvero meno costruzioni e questo significherebbe maggiore beneficio per l’ambiente. Saremo costretti a cambiare il nostro modo di pensare su cos’è il lavoro, cosa produrre e cosa non produrre». Nell’intervento non manca uno sguardo severo verso l’approccio italiano all’agricoltura «uno di quei settori parecchio bistrattati dalla politica e anche dall’attuale Governo, che come il precedente ha mostrato scarsa sensibilità per questo settore primario. Gli italiani, però, hanno già da tempo mostrato di avere il pollice verde e chi può e come può ha iniziato a autoprodurre sul balcone di casa, ma anche sul tetto o in giardino ortaggi e verdure. Per chi è alle prime armi consiglio di partire da Coltivare l’orto, un sito completamente dedicato. Ecco, magari la crisi economica e la recessione ci aiuteranno a essere un po’ più attenti alla spesa, alla produzione e al consumo».

Print Friendly, PDF & Email