Input your search keywords and press Enter.

Greenpeace contro riconversione Porto Tolle

In poche ore Greenpeace ha raccolto quasi 12mila firme contro la riconversione a carbone della vecchia centrale a olio combustibile di Porto Tolle. La petizione è stata lanciata sul web dal sito dall’associazione ambientalista (www.greenpeace.it) per chiedere al governatore del Veneto, Luca Zaia, di ritirare il progetto di legge che autorizza Enel ad operare nell’area del Parco del Delta del Po. «Vogliamo che la Regione capisca come l’opposizione a questo progetto sciagurato sia ampia e diffusa – chiarisce Andrea Boraschi, responsabile della campagna Clima ed Energia di Greenpeace – Si sta compiendo un vero e proprio crimine ambientale: posizionare nel Parco naturale del Delta del Po un impianto che emetterà ogni anno quattro volte più di Milano in termini di CO2, come 3,5 milioni di veicoli in termini di ossidi di azoto e oltre il doppio di tutte le emissioni nazionali di ossidi di zolfo del settore trasporti».

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.