Input your search keywords and press Enter.

Greenpeace: «Contro le trivelle in mare, un “Piano blu per la Sicilia”»

La Northern Petroleum intende estendere le ricerche petrolifere in aree prossime al litorale agrigentino: Greenpeace invoca interventi immediati, affinché si tutelino le risorse del mare e le economie che da esse dipendono.

Martedì 9 marzo, gli attivisti di Greenpeace saranno ricevuti in audizione dall’Assemblea Regionale Siciliana (ARS); all’incontro sono attesi il governatore Rosario Crocetta e gli assessori competenti, ai quali Greenpeace e le altre associazioni che si sono impegnate contro le trivelle chiedono di non essere lasciati soli.

Greenpeace chiederà l’attivazione, con un processo partecipato, del Piano Blu per la Sicilia. Esso indica passi ben precisi di intervento contro le trivelle e per la tutela del mare, vero tesoro per lo sviluppo dell’economia della più grande isola del Mediterraneo. Tra questi: un atto di indirizzo della Regione contrario alle trivellazioni in mare; incremento delle imposizioni fiscali sulle ispezioni dei suoli offshore; richiesta al Governo centrale di stabilire una Zona di Protezione Ecologica nel Canale di Sicilia. Il Piano Blu è consultabile sul sito di Greenpeace.

Giorgia Monti, responsabile della campagna mare di Greenpeace Italia: «Il mare e le coste siciliane sono letteralmente sotto l’assalto dei petrolieri, favoriti da un governo centrale che punta tutto sul petrolio. È ora che il governatore Crocetta scelga con decisione da che parte vuole stare portando avanti azioni concrete contro le trivellazioni in mare».

Durante l’audizione all’ARS, il governatore Crocetta sarà invitato a bordo della nave Arctic Sunrise, che sarà a Trapani il 25 e il 26 Aprile 2013: un atto simbolico di promozione della pesca sostenibile, ma anche un’occasione per affermare pubblicamente che la Regione Siciliana intende veramente impegnarsi per la tutela del mare e dei settori economici che da esso dipendono.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *