Input your search keywords and press Enter.

Green economy: l’appello di Confagricoltura

Gli investimenti nel settore delle agroenergie non deve essere bloccato. E’ l’appello lanciato dal presidente di Confagricoltura Mario Guidi, che ha inviato, ai ministri per lo Sviluppo economico Passera, per le Politiche agricole Catania, e per l’Ambiente Clini una lettera sulle agroenergie in vista della definizione del “decreto incentivi”.

L’organizzazione è preoccupata perché nell’attuazione del decreto legislativo 28/11 sui regimi di sostegno per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, si sta concretizzando una generale drastica riduzione degli incentivi per le biomasse e il biogas e un forte ridimensionamento del ruolo dell’agricoltura nel raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Unione Europea al 2020.

“I nuovi regimi di incentivazione –  scrive il presidente di Confagricoltura –  dovranno tener conto di una serie di elementi indispensabili per lo sviluppo della filiera italiana del biogas e l’avvio della filiera biometano, creando le condizioni affinché gli investimenti possano essere finanziati dal sistema bancario e non penalizzando le  colture dedicate per la produzione di energia. La riforma in corso deve essere l’occasione da cogliere per favorire l’efficienza dei processi produttivi e l’uso dei sottoprodotti, premiando maggiormente gli impianti di potenza inferiore ad 1 MW”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *