Gravina apre le porte ai parchi d’Italia

“Biodiversa. L’Italia dei parchi si racconta” è l’evento in programma dal 21 al 23 giugno su turismo e ambiente

 

C’è una Puglia dal cuore verde, che è il perno del Prodotto Turistico “Sport, Natura e Benessere” principalmente collegato ai parchi e alle variegate attrazioni naturali. A valorizzare questo patrimonio è l’accordo di cooperazione pubblico nel quale, per la prima volta, ci sono i due Assessorati regionali all’Impresa Turistica e l’Assessorato Ambiente e Parchi, insieme al Parco nazionale dell’Alta Murgia.

Tutto ciò verrà narrato dal 21 al 23 giugno, nel quartiere fieristico di Gravina in Puglia durante l’evento “Biodiversa. L’Italia dei Parchi si racconta” attraverso il quale la Regione Puglia vuole incentivare un turismo sostenibile e green come straordinario mezzo di valorizzazione, per un’offerta turistica sempre più internazionalizzata, destagionalizzata e attenta alla sostenibilità ambientale.

Nello specifico, l’accordo di cooperazione è stato sottoscritto dal Dipartimento Turismo ed Economia della Cultura, dall’Agenzia regionale del Turismo Pugliapromozione e dal Dipartimento Ambiente, Paesaggio e Qualità Urbana-Servizio Parchi e Tutela della Biodiversità della Regione Puglia, con il Parco nazionale dell’Alta Murgia che, fra l’altro, proprio nel 2024 celebra il ventennale della sua istituzione.

Il territorio regionale pugliese è caratterizzato dalla presenza di 2 parchi nazionali, 3 aree marine protette, 16 riserve statali, 13 parchi naturali regionali, 7 riserva naturali regionali. Aggiungendo a tali aree protette i siti della Rete Natura 2000 la parte a terra della Regione interessata da istituti di protezione naturalistica supera il 24% dell’intero territorio regionale.

Una tale estensione degli istituti di protezione naturalistica è motivata dalla presenza di un patrimonio di biodiversità pressoché unico in una regione che spingendosi nel Mediterraneo con la sua conformazione costituisce un ponte naturale tra l’Europa e l’Oriente Mediterraneo.

Il percorso avviato dai due Assessorati della Regione Puglia col Parco dell’Alta Murgia contempla, tra gli obiettivi di maggiore spicco, la candidatura alla rete internazionale dei Geoparchi UNESCO e la realizzazione del progetto “Fiera dei parchi e del turismo green”, da svolgersi nel Parco Fiere di Gravina in Puglia con lo scopo di promuovere i parchi e le aree naturali protette, i diversi turismi praticabili (cicloturismo, trekking, birdwatching, turismo equestre, ecc.) e i prodotti agroalimentari tipici locali. In proiezione, “Biodiversa. L’Italia dei parchi che si racconta” potrà diventare un appuntamento fisso per tutte le aree protette, un luogo di incontro e confronto per condividere esperienze, strategie e buone pratiche per la tutela dell’ambiente.

“Biodiversa. L’Italia dei parchi che si racconta” è una rassegna nazionale che celebra la ricchezza delle aree protette italiane, la scoperta di un patrimonio inestimabile fatto di biodiversità straordinaria, paesaggi mozzafiato e tradizioni secolari. È organizzata in collaborazione con Federparchi e con il sostegno del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, ISPRA, Regione Puglia, Regione Lazio e Comune di Gravina, ed ospiterà un programma di incontri, attività ed esperienze dedicate alla natura e alla sua valorizzazione. Inoltre, nell’area espositiva, ci saranno il Comando unità forestali, ambientali e agroalimentari dei Carabinieri e il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Il programma è disponibile sul sito https://biodiversafestival.it/

Articoli correlati