Input your search keywords and press Enter.

Grande successo per “Dark Matter” al Castello di Barletta

“Magnifica, entusiasmante, emozionante”, “qualcosa di enormemente terrificante” paragonabile alla “Moby Dick del 2012”, che inghiotte gli spettatori e al tempo stesso li incanta: viene definita così nei commenti degli oltre 10mila visitatori l’installazione Dark Matter, realizzata dall’architetto olandese Maurice Nio al Castello di Barletta, nell’ambito del progetto europeo INTRAMOENIA  EXTRA ART / WATERSHED. Sette i progetti speciali con relativa produzione di opere inedite, teatro-danza, architettura, scultura, arti visive, video art, performance art, dibattiti virtuali, residenze d’artista, attrattività paesaggistica e monumentale, il tutto incentrato sul delicato tema dell’acqua: questo è WATERSHED, un progetto complesso, che mette in rete la Puglia e il Nord Europa (Belgio, Paesi Bassi e Svezia).

La mostra che ha animato il castello per tutta l’estate, attirando migliaia di visitatori, non solo dalla Puglia e dall’Italia, ma praticamente da tutta Europa, chiude i battenti il 2 settembre, per trasferirsi al Porto di Rotterdam. A soddisfare gli organizzatori è proprio lo share di gradimento altissimo espresso dal visitatore tipo: una persona attenta, di cultura medioalta,pesso accompagnata da figli in età scolare e adolescenziale, più frequentemente non pugliese. Il progetto, ideato con il contributo del project manager Aldo Torre e prodotto dall’associazione pugliese Eclettica_Cultura dell’Arte in collaborazione con Troubleyn/Jan Fabre e Stichting Highbrow, è risultato primo assoluto in graduatoria tra tutti i progetti di cooperazione selezionati per il 2012 nell’ambito del Programma Cultura dell’Unione Europea. Esso è cofinanziato dalla Commissione Europea e promosso dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo, con il contributo della Provincia BAT e del Comune di Barletta.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *