Input your search keywords and press Enter.

GlobalOvershoot Day: Terra in riserva

La quantità di risorse naturali del pianeta Terra per il 2012 è terminata. Il 22 agosto scorso è arrivato il GlobalOvershoot Day, ora la Terra è in riserva. Secondo i calcoli del Global Footprint Network (Gfn), dagli anni Settanta Terra ha cominciato ad andare in “rosso” di risorse e questa’anno le risorse che l’uomo avrebbe dovuto consumare in 365 giorni le ha esaurite in appena 234.

Il debito ecologico della Terra è un concetto introdotto dalla New Economics Foundation di Londra e indica il rapporto tra la biocapacità globale, cioè le risorse naturali che la Terra genera ogni anno, e l’impronta ecologica, cioè la quantità di risorse e servizi che l’umanità richiede. Un rapporto che nel 2012 è arrivato a 1,5, cioè la Terra produce un pesce o un albero, per esempio, mentre l’uomo gliene chiede uno e mezzo. Quindi il debito è arrivato prima della scadenza.

Il primo Overshoot Day arrivò il 19 dicembre del 1987; appena 3 anni dopo le risorse si esaurirono ben 12 giorni prima, il 7 dicembre 1990. L’esaurimento delle scorte da allora ha subito un’accelerazione esponenziale, come spiega la Global Footprint Network, con l’Overshoot Day che è arrivato sempre prima.

Gli esperti della Gfn hanno definito un’unità di misura per esprimere in numeri quanto stiamo consumando: l’ettaro globale o gha, e misura l’impronta ecologica dell’uomo sul pianeta. Nel 2008 l’impronta ecologia è stata di 2,7 gha pro-capite, mentre la biocapacità si fermava a 1,8 gha pro-capite; tra i 149 Paesi analizzati, i responsabili del debito sono 60, come ad esempio il Qatar che ha un consumo di 11,68 gha pro capite.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *