Giornate FAI, cammini, oasi e itinerari: l’Ecoweekend di metà ottobre è tutto da scoprire

La scena se la prendono, ovviamente, le Giornate FAI d’Autunno. Ma l’ecoweekend di metà ottobre riserva anche altre sorprese e propone un intenso calendario di appuntamenti, tra cammini, trekking e riapertura di oasi. Ecco una serie di iniziative in programma in Puglia a sfondo green.

 

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com.

Giornate FAI d’Autunno

Sabato 14 e domenica 15 ottobre tornano, per la dodicesima edizione, le Giornate FAI d’Autunno, l’amato e atteso evento di piazza che il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS dedica ogni anno al patrimonio culturale e
paesaggistico del nostro Paese. Durante il fine settimana – animato e promosso dai Gruppi FAI Giovani, assieme a tutti i volontari della Rete Territoriale della Fondazione – saranno proposte speciali visite a contributo libero in 700 luoghi straordinari in oltre 350 città d’Italia, spesso inaccessibili o semplicemente insoliti, originali, curiosi, poco conosciuti e valorizzati (elenco dei luoghi aperti e modalità di partecipazione su www.giornatefai.it).

Tra le aperture e gli itinerari più interessanti proposti in Puglia:

BARI
Visita al Palazzo del Governo.

Dopo il successo delle visite per le Giornate FAI di Primavera del 2013, in occasione delle celebrazioni del 150 anni dell’Unità d’Italia, si potrà accedere di nuovo, in via straordinaria e dopo i lavori di restauro, al Palazzo del Governo, oggi sede della Prefettura ed ex Convento settecentesco di San Domenico.

PARABITA (LE)
Cimitero Monumentale
Percorrendo le strade dell’entroterra salentino, segnate dai muri a secco, si trova nel Comune di Parabita uno tra i cimiteri monumentali più interessanti dell’Italia meridionale, un cimitero senza tombe. Cardine dell’architettura post-moderna, nella sua imponenza è perfettamente integrato nella natura del luogo, adagiandosi placido sul lato di un lieve pendio.

MINERVINO MURGE (BT)
Diga del Locone
Situata a pochi chilometri ad ovest di Minervino Murge, la Diga del Locone è un’opera di ingegneria imponente, collocata in un magnifico paesaggio dal panorama spettacolare. Scopo principale dell’opera è l’approvvigionamento
idrico della fascia litoranea barese. Attiva dal 1980, il corpo della diga coinvolge circa 9 milioni di metri cubi di opere accessorie in cemento armato, il bacino ha un perimetro di 22.724,16 metri e un’estensione di 4.868.783,71 metri quadri con una capacità massima di 108.000 metri cubi d’acqua.

CELLINO SAN MARCO (BR)
La Neviera di Cellino tra Lecceta e i vigneti di Cantine Due Palme Borgo Antico
Circondata dall’antica Grande Foresta Oritana, dai vigneti autoctoni, dagli uliveti e dagli agrumeti, Villa Neviera è un’elegante dimora risalente all’Ottocento. Deve il suo nome all’antica ‘neviera’, struttura interrata dell’epoca, costruita per stoccare la neve ad uso medico e alimentare durante la primavera e l’estate.

PIETRAMONTECORVINO (FG)
Borgo Antico
Il borgo di Pietramontecorvino sorge nel Subappennino Dauno, a 456 m s.l.m., su uno sperone roccioso che domina il Guado degli Uncini, una vallata percorsa dal torrente Triolo, affluente del Candelaro. L’abitato trae origine da quello di Montecorvino, un piccolo centro di probabile origine bizantina, già sede vescovile nel 1018. Il centro storico di Pietramontecorvino – detto Terravecchia – mantiene in buona parte le peculiarità architettoniche dell’originario tessuto urbanistico medievale, con le abitazioni in tufo, che sono state, in parte, ricavate scavando direttamente la roccia tufacea.

MANDURIA (TA)
Chiesa e Convento di Sant’Antonio
Situato nei pressi del Parco Archeologico di Manduria, il complesso conventuale di Sant’Antonio comprende, oltre alla omonima chiesa costruita ai primi del Novecento, la cappella, il chiostro e la sacrestia dell’antica fabbrica risalente alla fine del Cinquecento. La facciata della chiesa, suddivisa in tre parti da alte lesene, termina con cornice a dentelli e con
guglie.

SAMMICHELE DI BARI (BA)
Castello Caracciolo, chiesa della Maddalena e Museo della Civiltà Contadina
Di pianta quadrangolare, il Castello si presenta nella veste ottocentesca in stile tardo medievale, cui hanno fatto fede irestauri del 1991 e 2002, con quattro bastioni d’angolo coronati da merlature cinquecentesche e prospetto in pietra a faccia vista, ritmato da bifore.

LECCE
Itinerario FAI. Bella mostra
La Camera di Commercio si aggiunge alle quattro residenze private in cui saranno allestite delle mostre d’arte contemporanea di artisti di riconosciuta fama e professionalità che saranno presenti in occasione delle Giornate FAI
d’Autunno. È un dialogo tra arte e architettura quello che si instaura tra la “severa mole” della sede dell’ente camerale e la collezione visibile nel percorso allestito in occasione delle aperture della fondazione, lo stesso che sottintende le installazioni site specific nei palazzi De Raho, Grassi – Chillino, Verri e Morrone che non mancheranno di farsi custodi di memorie “da condividere o preservare”, di connessioni “sempre pronte a spezzarsi” e per questo fragili.

Parco Archeologico di Rudiae

Nel Parco Archeologico di Rudiae a Lecce continuano i weekend di visite guidate ed eventi speciali alla scoperta della città prima messapica (VII sec. a.C.) e poi romana (III sec. a.C.), nota soprattutto per aver dato i natali al padre della letteratura latina Quinto Ennio (239-169 a.C.). Sabato 14 e domenica 15 ottobre il Parco Archeologico, in occasione della decima edizione del festival Conversazioni sul futuro, ospiterà due presentazioni con la giornalista Valentina De Poli (già direttrice di Topolino) e con l’archeologo Paolo Giulierini (direttore dal 2015 del Museo Archeologico Nazionale di Napoli). I due appuntamenti si apriranno (sabato alle 15 e domenica alle 11 – ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria 3491186667 – 3495907685) con le visite guidate gratuite a cura degli archeologi di ArVa Srl. Dopo la visita, sabato, alle 16 (ingresso libero) Valentina De Poli presenterà “Un’educazione Paperopolese. Dizionario sentimentale della nostra infanzia” (Il Saggiatore). Domenica 15 alle 12, sempre dopo la visita, Paolo Giulierini, dialogando con l’archeologo e professore emerito dell’Università del Salento Francesco D’Andria e con la giornalista Ilaria Marinaci, parlerà del suo recente volume “L’Italia prima di Roma. Sulle tracce degli antichi popoli italici” (Rizzoli). Info parcoarcheologicorudiae.it

Trekking nella Gravina di Ginosa

In occasione del Canyon Balloon Festival che vedrà la sua tappa conclusiva a Ginosa e Marina sabato 14 e domenica 15 ottobre, diverse saranno le attività collaterali che accompagneranno le mongolfiere, alla scoperta della Gravina di Ginosa.

È per questo che sabato 14 ottobre L3, in collaborazione con VisitGinosa, offre l’opportunità per immergersi nella storia millenaria e nella natura affascinante della Terra delle Gravine. Partendo da piazza Orologio, accompagnati da una guida si andrà sul belvedere, in una posizione panoramica sopra la gravina, in prossimità del castello. Successivamente, sosta per ammirare il Rione Casale, un affascinante quartiere con architetture tradizionali che rispecchiano la storia e la cultura del luogo. Si proseguirà con la visita alla Chiesa Matrice, un importante edificio religioso che racchiude secoli di storia.  Uno dei momenti più suggestivi dell’esperienza sarà la visita al Villaggio Rupestre Rivolta, per immergersi in questo autentico “piccolo mondo antico”, ammirando le abitazioni scavate nella roccia. Info e prenotazioni: 3482315005.

Giornata del camminare

Anche quest’anno Messapia Trek celebra la Giornata Nazionale del Camminare. L’idea si conferma quella di coinvolgere nuovi amici e cultori nella pratica del camminare anche in ambito urbano. Per questo motivo, domenica 15 ottobre, come punto di incontro è stato scelto Monteparano (Taranto), partendo dal suo piccolo e delizioso centro storico con un percorso ad anello, facile e aperto a tutti, raggiungendo attraverso le strade rurali la diga e il lago Pappadai. Info 3343477737.

Cicloescursione lungo la via Francigena

Ciclo passeggiata lungo la via Francigena del Sud tra gli ulivi monumentali del Parco Regionale delle Dune Costiere. Punto di partenza della cicloescursione, fissato per sabato 14 ottobre, è l’Albergabici, Casa Cantoniera ANAS e Centro Visite del Parco Dune Costiere, con servizio di ospitalità, noleggio biciclette e ciclofficina. Da qui si pedalerà nella campagna tra Ostuni e Fasano lungo il tracciato dell’antica Via Traiana – strada romana che collegava Roma a Brindisi – tornando indietro nel tempo, sino alla preistoria, con la visita al Dolmen di Montalbano, mentre maestosi ulivi secolari ci guideranno fino alla Masseria Li Santuri. Qui si scende nel sottosuolo tufaceo per visitare un antico frantoio ipogeo, splendida testimonianza di un passato di lavoro legato all’oro di questa terra: l’olio di oliva. Info: www.cooperativaserapia.it

Oasi WWF Bosco Romanazzi

Il 15 ottobre ripartono le attività associative del WWF con il primo appuntamento del calendario delle attività autunnali 2023.
Anche l’oasi WWF di Bosco Romanazzi a Gioia del Colle sarà aperta ai visitatori. L’appuntamento è per domenica, a partire dalle ore 10, presso il parcheggio della chiesetta dell’Annunziata in località Monte Rotondo.
Il programma della giornata prevede alle 10 l’apertura al pubblico dell’oasi e partenza delle visite guidate e alla fine di ogni vista guidata si potrà visitare l’ecomuseo. Info wwfaltamurgia.terrepeucete@gmail.com.

ScopriaMola d’autunno – visite guidate

SAC – Mari tra le Mura continua ad animare il territorio di Mola di Bari con l’evento “ScopriaMola d’autunno”, il tour guidato che coinvolge i luoghi considerati identitari della cultura molese: il maestoso Castello Angioino Aragonese, l’affascinante Teatro Van Westerhout e la suggestiva corte di Palazzo Pesce saranno il fulcro di questa passeggiata, in programma domenica 15 ottobre, che condurrà i partecipanti alla scoperta della città, in un viaggio tra storia, arte e bellezza. Info 3279339546.

Caretta caretta

L’occasione di assistere ad una tra le più belle scene di liberazione: il rilascio in mare di una tartaruga marina.
Simona è stata trovata lo scorso luglio, presentando una costruzione da lenza all’arto anteriore sinistro.
Grazie al repentino intervento di WWF Taranto, la giovane Caretta caretta è stata trasportata presso il CRTM di Policoro. Dopo le cure degli operatori del Centro e un periodo di riabilitazione, è pronta per riacquistare la libertà. Appuntamento il 14 ottobre alle ore 10:30 sulla spiaggia di Lido Bruno Taranto.

Sea-Trek

A Polignano a mare domenica 15 ottobre è in programma un trekking dalla scogliera alle cave. Grotte suggestive, immensi terrazzamenti, profonde cave di pietra che hanno dato vita alle cattedrali più belle di Puglia, specie costiere di vegetazione pioniera sono solo alcuni degli elementi che trasporteranno i partecipanti in una vera e propria dimensione parallela, su un tratto di costa che rientra nei più bei geositi costieri, tra storia dell’uomo e storia della terra. Info: pugliatrekking.com e 3471152492.

Ecolibreria

Domenica 15 ottobre appuntamento all’Ecolibreria a Parco Cimino a Taranto dalle ore 10 alle 12:30.  L’Ecolibreria è una iniziativa che ha lo scopo di sensibilizzare alle tematiche ambientali e alla corretta raccolta differenziata. I rifiuti sono moneta di scambio per ricevere libri usati. Il riuso dei libri consente di diffondere cultura gratuitamente. Come funziona? Ti regaliamo un libro a scelta tra quelli disponibili ogni 10 bottiglie e flaconi in plastica o lattine in alluminio consegnate.

I contenitori vengono prelevati da Amiu che li ricicla donando loro una nuova vita. I tappi vengono consegnati ad altre associazioni che riescono ad acquisire carrozzine sportive per disabili. Info 3388524409.

PaleoLab: un tramonto da paleontologo

Una paleo-passeggiata in una delle lame più affascinanti e ricche di storia della costa tra Monopoli e Polignano alla scoperta del fantastico mondo dei fossili.
Come in un museo all’aria aperta, sabato 14 ottobre si parte da Cala Incina tra i depositi calcarenitici plio-pleistocenici alla ricerca di ricci, bivalvi e rudiste fossili che ci racconteranno la biodiversità del passato e degli animali marini del presente.
Un tuffo nella storia geologica per bambini che, come dei veri paleontologi simuleranno una “caccia al fossile”, analizzeranno i reperti ritrovati e realizzeranno, in un laboratorio manuale, dei veri calchi di ammoniti, trilobiti e denti di squalo. Info: 3484966368.

centonove/novantasei

Un anno di “centonove/novantasei”. Un anno trascorso a raccontare attraverso iniziative, eventi, presentazioni e soprattutto attraverso la varietà dei prodotti presenti sugli scaffali, che è possibile fare cultura ascoltando la voce di chi è riuscito a trasformare un luogo simbolo del potere criminale in avamposto di legalità, sviluppo, lavoro regolare, economica, antimafia sociale. La Bottega di Foggia, in piazza Cavour n. 3, spegne la sua prima candelina. E lo fa organizzando l’iniziativa “109 di questi giorni” e condividendo una novità importante: la presentazione di vari tipi di pasta (rigatoni, fusilli, penne rigate, calamarata) realizzati a marchio “centonove/novantasei” e dei pomodori secchi sott’olio, peperoni grigliati sott’olio e la passata di pomodoro. La Bottega con questo nuova azione culturale ribadisce gli obiettivi del suo cammino: essere un polo culturale ed punto vendita di prodotti realizzati da associazioni e cooperative impegnate sui temi della giustizia sociale, dell’inclusione lavorativa e delle produzioni solidali.

Sabato 14 ottobre 2023, a partire dalle ore 18.00 si svolgerà presso i locali della Bottega un momento di racconto del primo anno di attività, dei progetti avviati con la rete del territorio e di presentazione dei prodotti a marchio “centonove/novantasei” che coinvolgono anche le cooperative del consorzio Oltre. Nel corso della serata sarà anche possibile degustare prodotti e vini, accompagnati dalla selezione musicale a cura del “Discobolo”.

Domenica 15 ottobre, invece, sempre presso la Bottega alle ore 18.00, è previsto un incontro con Laura Teruzzi, manager retail & event della Pasticceria Giotto, un laboratorio di pasticceria professionale all’interno di un carcere di Padova che sforna dolci artigianali. Sarà possibile dialogare anche con alcuni ospiti di Casa per la Vita Brecciolosa di San Marco la Catola, che accoglie persone con problematiche psichiatriche impegnate nella realizzazione dei taralli “Volìo”.

Il piatto del bandista

Ultimo weekend tra musica e cucina, con il “piatto del bandista”, per la terza edizione del Festival Nazionale Bande da Giro (29 settembre – 7 dicembre 2023)

Venerdì 13 ottobre alle  18 presso la Parrocchia San Pio X – Molfetta (BA), percorso itinerante per la città di Molfetta con “Bande in Sfilata” a cura della Marching Band Città di Irsina diretta dal M° Angelo Raffaele Amato

Sabato 14 ottobre alle 20 nella Parrocchia San Pio X – Molfetta (BA) “La notte delle Bande – Callas 100” a cura dell’Orchestra di fiati Città di Nardò diretta dal M° Tatiana Palladino e l’Orchestra di fiati Città di Noci diretta dal M° Michele Lapolla.Presenta Luisa Moscato

Domenica 15 ottobre alle 20 in Piazza Municipio – Molfetta (BA) “Dal mediterraneo al nuovo mondo” a cura della Nuova Banda Talos Città di Ruvo di Puglia diretta dai Maestri Vincenzo Anselmi e Salvatore Campanale. Presenta Livio Costarella

Contemporaneamente alle esibizioni artistiche sarà possibile gustare il “piatto del bandista” studiato e realizzato per noi dall’equipe di chef del partner #TipicaPuglia. Tutti gli eventi sono consultabili sul sito del festival https://www.cassarmonica.com/event

Articoli correlati