Giornata mondiale del gatto, come farlo vivere meglio

Sabato 8 agosto si celebra il World Cat Day, la giornata mondiale del gatto. La ricorrenza si festeggia dal 2002, e non a caso : agosto è il mese dell’anno in cui sono più frequenti gli abbandoni degli animali domestici. Richieste di sgravi fiscali e corretto riciclo delle confezioni di cibo

Si stima che in Italia siano più di 60 milioni gli animali d’affezione, 7,3 milioni di gatti, membri a tutti gli effetti delle famiglie. Contribuiscono attivamente alla gioia e al benessere dei proprietari, una dipendenza emotiva reciproca, spontanea e genuina. Prendersi cura di un animale domestico è in cima alla classifica delle attività che hanno un maggiore impatto positivo nella vita.

Non sono oggetti e la loro salute è interesse di tutta la collettività. Eppure, i loro alimenti – così come quelli per i cani – e le prestazioni veterinarie sono gravati da un’aliquota pari a quella dei beni di lusso: 22%.

Il 40% delle famiglie italiane vive con un cane e/o un gatto e sopporta un’IVA pari a più di 3 volte quella delle famiglie tedesche. In Germania, in considerazione della quotidianità d’utilizzo e del ruolo degli animali d’affezione in società, l’aliquota IVA sugli alimenti per cani e gatti è al 7%. Un carico fiscale importante che ricade direttamente sulle famiglie italiane, incompatibile con l’attuale pressione fiscale e con l’impoverimento globale post-emergenza.

Lettera aperta a Governo e Parlamento

Per questo, veterinari e aziende del settore chiedono al Governo e al Parlamento che, al primo provvedimento utile, le prestazioni veterinarie e gli alimenti per cani e gatti vengano permanentemente collocati in fascia IVA agevolata al 10%, la stessa dei medicinali veterinari. La lettera aperta inviata a Governo e Parlamento è stata firmata da Assalco (Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia) insieme alle maggiori sigle del settore che riuniscono Medici Veterinari e Imprese dell’alimentazione animale e dei farmaci veterinari (Anmvi, Fnovi, Simevep, Enpav, Aisa, Assalco, Ascofarve e Assalzoo).

L’appello di Comieco

Anche Comieco lancia un appello, ma ai padroni dei nostri amici felini: “Solo per un giorno, invece di buttarle, regalate ai vostri mici le scatole di cartone. E quando si saranno stancati, smaltitele nel cassonetto della carta.”

 Proprio in occasione della Giornata mondiale del gatto COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) invita i proprietari di gatti a sospendere – ma solo per un giorno! – la raccolta differenziata delle scatole di cartone, disseminandole invece in casa e trasformandole in rifugi temporanei, percorsi a ostacoli e tiragraffi improvvisati per le loro piccole “tigri domestiche”.

Passatempi e giochi fai da te di questo tipo sono semplici da realizzare riutilizzando imballaggi in carta e cartone come scatoloni, shopper, scatoline e tubi di diverse dimensioni (la parte centrale dei rotoli di carta igienica e carta da cucina, ad esempio). I consigli e video tutorial sul web sull’argomento sono numerosissimi: realizzando fori di diverse dimensioni nelle scatole e combinandole tra loro si creano percorsi e nascondigli; aggiungendo poi spago, palline e legumi secchi (ma anche le stesse crocchette) si possono creare piccoli sonagli o giochi “intelligenti” e interattivi; ritagliando e piegando uno scatolone si potrà realizzare una vera e propria reggia di cartone per il micio di casa; e molto altro ancora.

Differenziare correttamente

Naturalmente, l’invito di Comieco a “sospendere la raccolta” è da considerarsi eccezionale e valido esclusivamente per la giornata dell’8 agosto! Per i restanti 364 giorni dell’anno, l’impegno nella corretta differenziazione degli imballaggi in carta e cartone rimane il primo e indispensabile passo per garantire un’efficiente filiera del riciclo e permettere così alla carta di tornare a nuova vita. Un gesto responsabile da fare quotidianamente, seguendo poche e semplici indicazioni:

  1. togliere il gatto;
  2. appiattire le scatole;
  3. eliminare lo scotch;
  4. eliminare i punti metallici;
  5. conferirle nel contenitore della carta.

 

Articoli correlati