Dal Papa alle Terme, è la Giornata mondiale dell’ acqua

Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell’ acqua, istituita dalle Nazioni Unite nel 1993 per evidenziare la necessità di renderla accessibile a tutti

Arriverà anche l’appello di Papa Francesco. Nella Giornata Mondiale dell’ Acqua, infatti, durante l’udienza in Piazza San Pietro, il Pontefice inviterà il mondo a comprendere che “l’acqua è la sua risorsa più preziosa”. Subito dopo si terrà un convegno internazionale presso l’Auditorium Agostinianum.

GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA, IL SITO UFFICIALE.

E’ uno dei più importanti appuntamenti della Giornata mondiale dell’ acqua, in programma il 22 marzo. Quest’anno il tema scelto è quello della ‘Natura per l’acqua‘. Al convegno parteciperanno oltre 400 persone provenienti da tutto il mondo per scambiare esperienze ed opinioni sotto diverse prospettive.  Un approccio olistico ed inclusivo e per proporre soluzioni al problema della crisi mondiale dell’acqua.

L’evento, “Watershed”, è il primo di una serie di attività che avranno luogo nei prossimi cinque anni. Tra queste, la Settimana Mondiale dell’Acqua in agosto, il Comitato di Alto Livello sull’Acqua a settembre, il Forum Mondiale sull’Acqua in Brasile, oltre a programmi scolastici a tutti i livelli.

GIORNATA MONDIALE ACQUA, IL LABIRINTO. 

Dal 21 al 24 marzo, invece, il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato (Parma) organizza Labirinto d’Acque. Un summit Internazionale dedicato al tema dell’acqua. Quattro giorni per fare il punto sulla situazione della risorsa idrica e sul futuro delle acque del pianeta.

Un appuntamento di grande importanza durante il quale UNESCO WWAP presenterà l’UNWWDR 2018 (United Nations World Water Development Report 2018) dal titolo “Nature-based Solutions for Water” e Leonardo DiCaprio Foundation presenterà insieme ad United Nations Development Programme (UNDP) il report “Nature for Water”.

Oltre a “pensare l’acqua”, la manifestazione sarà un invito a “fantasticare sull’acqua”, sul suo intero ciclo, sui suoi stadi e sulle sue metamorfosi. Una corrente fluida di suggestioni musicali, artistiche e culturali internazionali che si dispiegheranno per alcuni giorni negli spazi del Labirinto della Masone.

IL PROGRAMMA.

Il summit aprirà con la conferenza internazionale “The virtuous path: from water scarcity to water efficiency” e il primo incontro dei Salotti d’acqua. Un dialogo tra gli ospiti eccellenti del summit, tra cui Karl Burkart (Direttore Comunicazione e Innovazione della Leonardo DiCaprio Foundation), che presenterà insieme a un rappresentante delle Nazioni Unite il report “Nature for Water”, e Monique Barbut (Executive Secretary of the United Nations Convention to Combat Desertification).

Labirinto di Fontanellato
Il Labirinto di Fontanellato visto dall’alto (foto Carlo Vannini)

Giovedì 22 marzo, Giornata Mondiale dell’Acqua, vedrà la presenza di numerosi scienziati e divulgatori scientifici di livello internazionale moderati da Luca Mercalli, tra i quali Enrico Giovannini, ex Ministro del lavoro e delle politiche sociali e attualmente presidente dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASVIS), Fabio Trincardi (CNR), Gianfranco Bologna (WWF), Grammenos Mastrojeni (Ministero degli Esteri) e Alok Jha, affermato divulgatore e giornalista del Guardian. La giornata sarà chiusa dai Salotti d’acqua con l’intervista curata da Piero Bianucci agli astronauti Samantha Cristoforetti e Gennadij Padalka su acqua nell’universo.

IL SUMMIT. 

La vision, la governance e l’innovazione nelle politiche per la lotta ai cambiamenti climatici e le ricadute sulla risorsa idrica e l’agricoltura, saranno il tema centrale di venerdì 23 marzo. Tra gli altri, sarà presente lo Stato della California, che affronterà il tema delle politiche di resilienza nella gestione idrica. Presente anche il Sud Africa, dove il diritto all’acqua è elemento di democrazia e uguaglianza. La giornata culminerà con la performance artistica dal vivo del celebre regista gallese Peter Greenaway.

L’ultimo giorno del summit, sabato 24 marzo, affronterà il tema dell’acqua come nutrimento e come fonte di salute e benessere presentando due diversi focus. A concludere la giornata e tutto il festival con i Salotti d’acqua sarà un’ospite d’eccezione: Federica Pellegrini, intervistata da Davide Cassani, sul tema Acqua e sport.

LEGGI ANCHE. Acqua di rubinetto: i pensionati la bevono

giornata mondiale acqua
Alle Terme di Cervia, a raccontare l’importanza e i benefici dell’acqua termale saranno anche due convegni aperti al pubblico, in programma all’interno del summit internazionale Labirinto d’Acque 2018

LE TERME.

Anche le Terme di Cervia propongono una serie di iniziative in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, quest’anno dedicata al tema “Nature for Water”.

«Le Terme di Cervia operano da più di sessant’anni in stretto contatto e armonia con il territorio circostante – nello specifico l’area delle Saline – valorizzandone le risorse» racconta Aldo Ferruzzi, direttore delle Terme e presidente FoRST, la Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale. «I processi di produzione dell’Acqua Madre e del Fango Liman sono regolati dall’azione del sole e del mare. Entrambi si formano nei bacini delle Saline, e sono gli organici residui dell’evaporazione».

A raccontare l’importanza e i benefici dell’acqua termale saranno anche due convegni aperti al pubblico, in programma all’interno del summit internazionale Labirinto d’Acque 2018. Sabato l’incontro dal titolo “Ricerca, sviluppo ed innovazione in Medicina termale” con il professor Umberto Solimene, Presidente della Federazione Mondiale delle Terme. A seguire “Medicina Termale e Vie respiratorie” con Marco Vitale, direttore scientifico FoRST.

Articoli correlati